Federica Cappelletti e Paolo Rossi matrimonio bis alle Maldive Federica Cappelletti e Paolo Rossi hanno rinnovato il loro amore in seconde nozze. Presenti alla cerimonia, le figlie Maria Vittoria 10 anni e Sofia Elena di 7 anni, come damigelle al fianco di mamma e papà. Federica Cappelletti giornalista e scrittrice del libro “Quanto dura un attimo”.

Oggi ci racconta qualche retroscena della vita privata e della sorpresa al marito Paolo Rossi, ex calciatore, attaccante, Campione del Mondo con la Nazionale Italiana nel 1982, guidata dall’allenatore Enzo Bearzot. Attualmente Paolo Rossi è dirigente sportivo del L.R. Vicenza, ex Lane Rossi Vicenza, oggi del Gruppo Marzotto. 

La giornalista parla della sorpresa a Paolo Rossi alle Maldive, dell’amore, della vita privata, la famiglia, i prossimi impegni, i consigli, poi spazia sull’attualità…

federica cappelletti, moglie di paolo rossi, giornalista, vita privata, matrimonio, oggi, figlie,
Federica Cappelletti alle Maldive

Federica Cappelletti racconta la vita accanto a Paolo Rossi: ” Farfalle nello stomaco…”

Nell’Intervista la giornalista lancia un messaggio a tutte le mamme in questo momento storico e complicato per tutti noi.

Qualche settimana fa la bellissima sorpresa al suo Paolo, le nozze bis nell’incantevole location del Baglioni Resort. Cos’è per Federica, l’amore?

“ Mi sembra già una vita fa, eppure il matrimonio bis alle Maldive è stato un sogno per me e per Paolo. L’emozione del momento, lo stupore della sorpresa. La location incantevole, le nostre figlie vestire da damigelle, come desideravano da tempo. E il rinnovo di promesse solide, a distanza di dieci anni dal primo sì. Tutto incantevole ma visto il momento critico, adesso restiamo a casa e preghiamo affinché tutto finisca velocemente. Poi sarebbe il caso di rifare il terzo matrimonio! ”

“ Sempre sulla scia dell’amore vero, autentico, quello che parte dalle farfalle nello stomaco, ma che nel tempo si trasforma in condivisione, pazienza, rispetto, e a tratti anche sopportazione. L’importante è non perdere mai la voglia di fare le cose insieme, di stupirsi. Per questo ho organizzato questo evento intimo alle Maldive, tutto per noi, per la nostra famiglia. Per il nostro sentimento ”.

Hai qualche aneddoto da raccontare in merito a questa sorpresa? Soprattutto i lettori di Gente Vip si chiederanno come hai fatto a nascondere tutto a tuo marito!

“ Paolo non immaginava nulla e non si è accorto di niente, solo quando mi ha visto arrivare con l’abito da sposa e con le bambine per mano, vestite da damigelle, si è reso conto di essere il protagonista della favola. Ed è scoppiato in una risata fragorosa, perché tutta l’isola lo sapeva, tranne lui. Poi ha pianto, come un bambino, e lì ho ritrovato il ragazzo di cui mi sono innamorata tanto tempo fa. Con la sua sensibilità, la sua fragilità ”.

“ Infine ha sorriso, con quel sorriso che ogni volta mi spalanca le porte dell’universo. Come ho fatto a nascondere tutto? Gli ho inventato che dovevamo fare un servizio fotografico alle Maldive. Ho schiacciato dentro una valigia il mio abito in chiffon e quelli delle bimbe. Le scarpe, per fortuna, non servivano sulla spiaggia! E per puro caso, in vacanza nell’isola c’era anche Laura Barenghi, bravissima truccatrice ”.

“ A lei mi sono affidata per trucco e parrucco. Mentre Paolo si è preparato da solo, con camicia e pantaloni bianchi, ed è andato verso la spiaggia, dove, secondo le mie indicazioni, si sarebbe tenuto lo shooting. Quando ha visto l’altare, ha domandato cosa fosse, ma il Resort Manager di Baglioni, meraviglioso, ha prontamente risposto che da lì a poco si sarebbero sposati dei russi. Per poi dichiarare, a giochi fatti, che gli sposi non erano russi ma Rossi ”. 

“ E’ stata magia. Un sentimento che ci ha sconvolto… ”

Come hai conosciuto Paolo? E’ stato un colpo di fulmine?

“ Del primo incontro con Paolo, in occasione della presentazione di un mio libro a Perugia, nel lontano 2003, ho stampato nella mente il suo sorriso disarmante. Bello, rassicurante. Lui venne invitato da un amico in comune, dopo tanta insistenza. Ma non ci siamo frequentati da subito, perché entrambi avevamo le nostre vite e i nostri rapporti. Poi ci siamo ritrovati, in una sera tiepida di ottobre, a Firenze ”…

“ Ed è stata magia. Un sentimento che ci ha sconvolto, anche quando cercavamo di stare distanti. Fino alla decisione di fare il salto nel buio e provare a stare insieme, a costruire una vita, una famiglia, dei figli. E ci siamo riusciti. Con orgoglio, con pazienza, a volte con un pizzico di sana follia ”.

C’è un lato del suo carattere che i suoi tifosi non hanno ancora conosciuto?

“ Paolo è intelligente ed esigente, ma questo si vede. Gentile, garbato, disponibile, anche questi aspetti percepibili. Quello che le persone non conoscono di lui è la fragilità di certi momenti in cui sembra un bambino e solo io, senza presunzione, so come prenderlo e tirarlo fuori dal guscio ”.

Moglie, mamma, giornalista, scrittrice e due lauree… Stai studiando per la terza… Ci chiediamo come fai a far tutto! Dove trovi tutte queste energie?

“ Da sempre vado a tremila. Non riesco a riposare nemmeno quando dormo. Ho il cervello in continua ebollizione e mi piace fare le cose e ottenere risultati. Ho bisogno di avere obiettivi e progetti per sentirmi bene, devo avere l’adrenalina in circolo. Studiare mi piace. Lo sto facendo anche con le nostre bimbe, ogni giorno. Fa parte del mio DNA. E fare la mamma mi gratifica. Mentre la moglie è un ruolo che ho scelto. Quindi, cerco di fare tutto al meglio ”.

C’è altro che vorresti sperimentare?

“ Vorrei realizzare qualcosa di più creativo, ci sto lavorando (top secret). Come vorrei concretizzare, prima possibile, il film su Paolo (ci stiamo lavorando). Uno degli italiani più famosi al mondo, quello che ancora in molti ringraziano per strada per le emozioni date ”.

“ Una donna può fare molto… ”

La figura della “Wag” oggi va per la maggiore, specie sui social. Cosa pensi di quelle mogli che interferiscono nella carriera del proprio marito?

“ Le mogli devono essere di supporto e sostegno, mai interferire. Una donna può fare molto nelle vita del proprio uomo, sempre con intelligenza e sapendo fare un passo indietro. Come ho fatto io dal primo giorno che stiamo insieme ”.

Stiamo vivendo un periodo storico molto particolare, difficile. Come lo stai affrontando con le tue bambine?

“ Il periodo storico che stiamo vivendo non è solo difficile ma complicato da accettare. Pensare che nel 2020 il pianeta intero sia messo alla prova da un virus è veramente fantascienza. E a noi non resta che rispettare le regole dettate dai governi e dalle organizzazioni internazionali e collaborare per poter tornare presto liberi ”.

“ Alle mie bambine ho sempre insegnato a guardare il lato positivo delle cose che accadono adesso, a scoprire quello che avevamo perso: il tempo, la casa, la famiglia, le passeggiate all’aria aperta (noi viviamo in campagna e fortunatamente ce lo possiamo permettere). Ne usciremo tutti più forti, con la consapevolezza che niente è scontato. Nemmeno la libertà di fare la spesa o di andare a scuola ”.

Qualche consiglio da dare alle mamme che ci stanno leggendo?

“ Alle mamme consiglio di stare il più possibile con i propri figli. Di crescerli con l’amore, i principi sani e il senso di sicurezza che solo un genitore può trasmettere. Perché quei bambini, i nostri figli, saranno gli uomini e le donne di domani. Il futuro ”.

Quando questa tempesta finirà, quale sarà la prima cosa che farai?

“ Appena questa situazione si placherà, correrò ad abbracciare tutte le persone care che in questo momento posso vedere solo su Skype. E come tutti, riprenderò in mano la mia quotidianità e i miei progetti ”.

close

Iscriviti alla NewsLetter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie pubblicate da GenteVip

Manteniamo i tuoi dati riservati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.