Morgan contro l’ex fidanzata Asia Argento

Il gossip si catena con le parole al veleno di Morgan su Asia Argento. A scatenare Morgan contro la sua ex fidanzata è stato il caso Harvey Weinstein e le molestie sessuali da parte del produttore Usa denunciate dall’attrice. La figlia del noto regista di film horror è stata tra le prime a denunciare le molestie del produttore americano avvenute diversi anni fa. Dopo le dichiarazioni di Dario Argento a Domenica In arrivano le parole di Morgan. L’artista spara a zero sulla mamma della sua prima figlia Anna Lou.

morgan-e-asia-argento-foto-instagram
Morgan guerra fredda con Asia Argento

Morgan contro Asia Argento senza mezze parole

Morgan intervistato da Il Mattino, ha dichiarato: “Ma perché Asia e altre persone hanno denunciato le molestie solo adesso? Perché non l’hanno fatto prima, quando Harvey Weinstein era uno degli uomini più potenti del mondo? Improvvisamente ha passato dei guai. E ora tutti gli si sono piombati addosso come avvoltoi. Adesso mi viene quasi da provare pietà per lui”. Morgan afferma che all’epoca Asia Argento le aveva parlato di quanto avvenuto col produttore. E aggiunge: “Non lo so, ma le persone che subiscono violenze non ottengono guadagni da questo, come un posto di lavoro, hanno solo da perdere. Non ho il livello per parlarne. Ma le bimbe violentate perdono la loro essenza di vita. Quella invece è una scelta. Non bisogna confondere con la violenza che è abominevole ed è uno degli atti peggiori che un essere umano possa commettere. In questo caso non mi sembra di doverla mettere in questi termini”.

La replica di Asia Argento alle accuse di Morgan

Il cantante però non si ferma qui. E attacca l’ex compagna in maniera molto forte: “Vorrei mantenere una certa eleganza. Ma dico che non la denuncerò al tribunale dei minori dicendo che le porterò via la figlia perché una madre del genere non è tanto un buon modello”. La risposta dell’attrice non tarda ad arrivare. Attraverso il suo profilo twitter Asia Argento replica così alle accuse di Morgan:

Marco Castoldi, padre di mia figlia, non paga il suo mantenimento dal 2010. Gli pignoreranno la casa. Non mi sembra una fonte attendibile. Vede la figlia due volte l’anno. È un pessimo padre e un uomo alla deriva”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here