Tania Cagnotto al settimo mese di gravidanza: nome e sesso del bambino

Tania Cagnotto mamma tra due mesi: data del parto, nome e sesso del bambino

Tra circa due mesi Tania Cagnotto diventerà mamma e darà alla luce una femmina. Lo ha dichiarato la campionessa dei tuffi in un’intervista al settimanale Chi. La Cagnotto è al settimo mese di gravidanza. Dopo il matrimonio con il suo fidanzato storico Stefano Parolin, celebrato nel 2016, è incinta del primo figlio. La data del parto è prevista per la fine di gennaio, inizi di Febbraio. La campionessa si trova in vacanza sulle Dolomiti con il marito. “Il mio equilibrio non è più dei migliori” – scrive sul suo profilo Instagram pubblicando una foto che la mostra con il pancione in bella vista.

Tania Cagnotto incinta

Tania Cagnotto aspetta una femmina: ecco come si chiamerà

“Avremo una femminuccia, ma non abbiamo ancora deciso il nome. Si chiamerà o Maya o Isabel. Vedo il parto come un salto nel vuoto, ma non come quelli che faccio in piscina, perché lì sono abituata e preparata, qui ho la sensazione che ti puoi preparare finché vuoi, ma non sarà mai come te lo immagini. Ho preso 7 chili in sette mesi e non ho molta fame a parte le rinunce che devo fare non potendo mangiare speck e salame. La pancia mi piace molto, è il resto del corpo che mi fa strano, le gambe magre e poco muscolose, da sportiva sono abituata a vedermi più tonica” – ha dichiarato la Cagnotto che mostra fiera il suo pancione mentre è in vacanza sulla neve.

Gossip Tania Cagnotto mamma sportiva dopo il parto

Sono migliaia i tifosi italiani che, nonostante il ritiro della Cagnotto dalle gare, sperano in un ripensamento della 32enne bolzanese, soprattutto in ottica Tokyo 2020. La risposta a Francesca Dallapè che sta provando a convincerla. “Non mi sarei mai aspettata che Francesca mi facesse questa proposta perché era lei quella che non vedeva l’ora di staccare, anche lei voleva diventare mamma e lo ha fatto prima di me. Evidentemente la gravidanza le ha fatto bene, è piena di energia ed è felice, la vedo carica riguardo a questo obiettivo. Solo che io, in questo momento non posso neanche immaginarmi di vedermi lì nel 2020, perché devo valutare tante cose: come sarà il parto, come sarò io nel gestire la bambina, se sarò brava come Francesca, se sarò come mi auguro una mamma sportiva. Però il ritorno è una cosa che deciderò più avanti. Di sicuro non chiudo la porta perché ho visto tanti atleti cambiare idea dopo il ritiro e non vorrei dire di no, perché se poi dovessi ripensarci…“.

Questo sito usa cookies

Leggi