Quelle sneakers rosso fuoco che hanno infiammato i social. Un paio di scarpe, delle sneakers di pelle rosso fiammante, hanno letteralmente fatto scoppiare una guerra sui social, dove al centro del mirino c’è Sonia Bruganelli, la compagna di Paolo Bonolis.

La mamma, imprenditrice, ha acquistato un paio di scarpe per la sua bambina per il suo compleanno. Non solo. Felici per il nuovo acquisto Sonia Bruganelli ha postato la foto delle fiammanti sneakers su Instagram. Fin qui nulla di strano. E invece, apriti cielo perché quella foto ha fatto, a quanto pare, indignare tanti. A partire dal commento, forse, della stessa Sonia Bruganelli al suo post «Proud of my little girl. Bella scelta!!!».

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli
Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli

Ma cosa è successo?

Il motivo di tanta indignazione? Ebbene il prezzo – non certo cheap – delle scarpe è stata la causa: 540 euro. Molto, troppo, secondo alcuni che non hanno mancato di criticare la scelta dell’acquisto, così costoso, per un paio di sneakers ad un figlio. Ma in difesa della coppia, di Sonia Bruganelli, in particolare sono stati altrettanto in tantissimi. Molti, appunto, hanno difeso a spada tratta la scelta dell’acquisto: «Se lo possono permettere», hanno scritto, «Guadagnano molto perché non spendere altrettanto?», hanno scritto ancora, senza contare chi accusa di mera invidia le critiche negative: «Siete solo invidiosi, vorrei vedere se voi che ora criticate guadagnereste tanto come spendereste i vostri soldi».

Sneakers rosse -cocochanel-soniabrugi instagram
Sonia Bruganelli le sue scarpe sono motivo di discussione social (la causa)

Il motivo di tanta indignazione? Ebbene il prezzo – non certo cheap – delle scarpe è stata la causa: 540 euro. Molto, troppo, secondo alcuni che non hanno mancato di criticare la scelta dell’acquisto, così costoso, per un paio di sneakers ad un figlio. Ma in difesa della coppia, di Sonia Bruganelli, in particolare sono stati altrettanto in tantissimi.

Molti, appunto, hanno difeso a spada tratta la scelta dell’acquisto: «Se lo possono permettere», hanno scritto, «Guadagnano molto perché non spendere altrettanto?», hanno scritto ancora, senza contare chi accusa di mera invidia le critiche negative: «Siete solo invidiosi, vorrei vedere se voi che ora criticate guadagnereste tanto come spendereste i vostri soldi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here