Con grande dispiacere non lo vedremo a presentare il consueto “L’anno che verrà”, il programma di Rai Uno che ogni anno ci accompagna verso la fine del vecchio anno e ci porta alle porto del nuovo, ma intanto Carlo Conti si concede una pausa di riflessione e si racconta. Il presentatore si prepara a Sanremo e riflette su questo 2014 pieno di successi nella vita lavorativa quanto in quella privata, e ringrazia prima di tutto sua moglie Francesca Vaccaro.

Carlo Conti: "Sono guarito dalla 'Dongiovannite' grazie a mia moglie Francesca"
Carlo Conti si racconta nel suo ultimo libro “Si dice babbo”

“Si dice Babbo!” è il titolo del nuovo libro di Carlo Conti

La storia del loro amore è raccontata nel libro Si dice Babbo!, che come svela il titolo è dedicato anche alla storia della sua paternità, ma come spiega il futuro conduttore di Sanremo è un passo a cui è riuscito ad arrivare solo grazie a sua moglie Francesca. “Prima di conoscerla, ero malato di “Dongiovannite“. Quando l’ho conosciuta, l’insopprimibile desiderio di amare più donne possibile si è trasformato nell’aspirazione ad amarne una sola. Possibilmente per sempre“, dichiara Conti, spiegando quindi come anche il matrimonio sia stata una tappa naturale che ha portato la Vaccaro a diventare sua moglie dal 2012.

Poi è arrivato il suo primo figlio Matteo, arrivato nel 2014 che festeggia con questa dichiarazione d’amore alla sua famiglia: “E’ cresciuto tantissimo e ha gli stessi tratti mediterranei, gli stessi colori miei e di Francesca. Non segue ancora i cartoni animati in Tv ma è totalmente rapito e affascinato dai videoclip. Ecco perché ora, a casa nostra, la musica non manca mai“, rivela Conti raccontando del suo piccolino. E a chi gli chiede se gli va un bis, il presentatore non si tira poi indietro e svela che forse in futuro potrebbe anche arrivare un secondo bimbo.

Un anno quindi decisivo per Carlo Conti, che si concede un libro per festeggiare e un periodo intenso di feste in famiglia per prepararsi all’appuntamento più importante, quello con Sanremo nel 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here