In un’intervista, il noto conduttore Amadeus si è così espresso a settimanale Gente

La lunga storia d’amore tra Amadeus e Giovanna Civitillo

Gossip, Amadeus e Giovanna Civitillo hanno posato per il noto settimanale Gente, vestiti da sposi. Il conduttore e la bellissima showgirl di Vico Equense sono sposati dal 2009, ma si sono subito espressi con il desiderio di rinnovare presto i progetti matrimoniali. La storia d’amore tra Amadeus e Giovanna Civitillo è iniziata molto tempo prima del matrimonio, nel lontano 2003, periodi in cui Amadeus era conduttore principale del Quiz Show L’Eredità, andato in onda su Rai Uno. La relazione tra Amadeus e Giovanna Civitillo, quindi, va avanti da circa 14 anni. Durante un’intervista del settimanale Gente, Amadeus ha dichiarato che, in questo lungo periodo di relazione, la storia d’amore con sua moglie non è andata mai in crisi.

Giovanna Civitillo

La rivelazione shock di Amadeus su Giovanna Civitillo:”Mai una crisi.”

Gossip: ecco le affermazioni di Amadeus circa la moglie Giovanna Civitillo a settimanale Gente:“Mai una crisi. Non litighiamo nemmeno. Giovanna la risposerei mille volte. Non ci fosse lei, la serenità che costruiamo ogni giorno e il fatto che chiedo di prassi il suo consiglio anche per questioni lavorative ed è quasi sempre azzeccato, io non sarei quello che sono”.

Amadeus e Giovanna Civitillo

“Non avevo alcuna intenzione di impegnarmi, mi godevo la libertà, storie poco impegnative. Usai un modo indiretto per farmi avanti” – ha aggiunto – “Per evitare di espormi troppo, le scrissi un biglietto e lo diedi al mio assistente. Le davo appuntamento in corso Como, a Milano. Se fosse venuta, l’avrei letto come un segno del destino che mi diceva di mettere la testa a posto”.

Amadeus lasciò L’Eredità: “Giovanna mi diceva…”

Tuttavia, quando Amadeus decise di lasciare il programma “L’Eredità”, il conduttore non ascoltò il consiglio della sua compagna: “Giovanna mi diceva di non farlo e sbagliai davvero molto. Non ho lavorato per due anni. È stata davvero dura. Però lei è stata la mia ancora. Mi ha salvato anche il fatto che io non vivo per la notorietà. Il lavoro inizia quando si accende la telecamera e finisce quando si spegne. Sono tornato in tv con la grinta che avevo quando conducevo il Festivalbar negli anni ’90”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here