Era da molto che Sienna Miller non faceva parlare di sé, per nessun aspetto della sua vita. E’ stato il film “American Sniper” a riportarla sotto i riflettori, dandoci anche modo di dare un senso alla sua assenza. Intervistata da “Variety“, la Miller ha infatti reso note le ragioni del suo allontanamento dal mondo dello spettacolo. Le delucidazioni dell’attrice si articolano su diversi piani, più o meno amari.

Sienna Miller: "Non c’è equilibrio tra uomini e donne"
Sienna Miller, a Hollywood domina il sessismo

Sienna Miller: “La maternità ha dato una svolta alla mia vita

Tra le note non dolenti ma importanti, c’è sicuramente l’essere diventata mamma che ha stravolto le precedenti abitudini. Oltre a questo, però, sembra che l’aver avuto una figlia abbia anche aperto gli occhi a Sienna su molte cose:

“Mi sento come se la mia vita fosse divisa in due capitoli: prima di diventare mamma e dopo esser diventata mamma. Amo il mio lavoro così tanto, ma non avevo pensato a quello che avrebbe implicato il lavorare con certi registi. Dopo la nascita di mia figlia ho rivalutato le mie priorità, mi sono resa conto di aver voglia di lavorare con registi incredibili e amare i film in cui recito. La maternità ha dato una svolta alla mia vita.”

Sienna Miller spiega i suoi cambiamenti e l’astio per i tabloid

La necessità di una pausa, però, è stata dettata anche dall’azione non sempre rispettosa dei media:

“Si, ne avevo bisogno e me la sono presa. Non per scelta ovviamente, ma ero stata quasi “sezionata” dai media, sovraesposta e tutte quelle cose che rendono difficile essere un buon attore, tipo essere visto come un personaggio e scomparire in qualcun altro. Eppure io avevo intenzioni forti e genuine. Ma tutto si riduceva nell’essere inghiottiti dai tabloid.”

Sienna Miller: “Questo è sessismo nel più alto livello di giornalismo”

Altrettanto dura è stata la sua dichiarazione riguardo il rapporto uomo-donna presente ad Hollywood e non solo. Sienna ha chiarito a gran voce che lo squilibrio danneggia le figure femminili e questa è una realtà che non va aggirata. Ha infatti detto:

È qualcosa che esiste, non c’è equilibrio tra uomini e donne. È pazzesco. Ho avuto una spiacevole esperienza con il New York Times, quando il mio ex, Jude (Law) era atteso in uno spettacolo di Broadway. L’articolo descriveva il suo profilo e si riferiva anche alla relazione con me. Ma la settimana dopo, lo stesso giornale pubblicò un articolo su di me, definendo la mia storia con lui come un semplice flirt. Come se fossi una persona promiscua, e tutto ciò che deriva da questa parola. Questo è sessismo nel più alto livello di giornalismo. Non fatemi incominciare. Channing (Tatum) non ha mai nascosto il suo passato da ballerino, o meglio da spogliarellista! Ci fosse stata una donna al posto suo, avrebbe avuto molte più difficoltà a risalire la china“.

A partire da questi esempio ci sarebbe davvero da riflettere un bel po’.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here