Il padre di Robert De Niro, che si chiama proprio come lui, non ha avuto modo di fare outing prima di andarsene, e forse non avrebbe neppure potuto farlo considerata la sua epoca, ma a svelarlo ci ha pensato suo figlio: l‘attore hollywoodiano in occasione di un documentario dedicato all’attività del pittore del padre, divenuto noto solo dopo la morte, ha fatto outing per lui in un’intervista al magazine Gay Out. “Mio padre viveva in modo conflittuale la sua omosessualità, e come poteva non essere altrimenti?Essendo di quella generazione, e specialmente a Syracuse, una piccola città dello stato di New York”, ha detto l’attore, aggiungendo di non essersi mai accorto dell’omosessualità de padre: Io non mi ero mai accorto che fosse gayE adesso vorrei che avessimo parlato di più della sua omosessualità. Ma mia madre non voleva parlare di nulla in generale e quando hai una certa età queste cose non ti intessano“.

Robert De Niro presenta il documentario della vita del padre
Robert De Niro presenta il documentario della vita del padre

Il documentario andrà in onda in 9 Giugno 2014 su Hbo e racconta la difficile vita artistica del padre dell’attore, scultore e pittore che godeva di ampia considerazione tra i colleghi più famosi come Andy Warhol e Mark Rothko, anche lui un’espressionista astratto che però non riuscì mai a sfondare. Il documentario nasce come un omaggio di Robert De Niro, per raccontare al mondo chi fosse suo padre, e forse un modo anche per lui di conoscerlo meglio.

“Con papà non eravamo vicini. Non avevamo quel rapporto padre-figlio, di quelli che si va a giocare a baseball assieme, ma c’era sicuramente un legame”, ha detto l’attore che nel suo studio di Tribeca conserva i dipinti del padre appesi alle pareti. D’altronde che si potesse costruire un rapporto d’affetto classico sarebbe stato molto difficile: De Niro Senior divorziò dalla moglie quando il figlio era molto piccolo, e da allora Robert visse soprattutto con la madre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here