Sono veramente contento che i ‘miei ragazzi’ abbiano vinto! Mi permetto solo oggi di dire i ‘miei’ perché se un giorno del 2009 in un seminterrato a nord di Roma non li avessi scelti uno per uno e se poi, in corso d’opera a Ti lascio una canzone (programma ideato da me) non li avessi uniti per riproporre un trio ben più famoso e di grande spessore, sicuramente tutto questo non sarebbe successo! Auguro tutto il bene ai ragazzi anche se raramente ho sentito un ringraziamento nei miei confronti.”

Polemica tra Roberto Cenci e Il Volo
Il Volo e le polemiche con Roberto Cenci

E’ tramite Facebook che Roberto Cenci ha lanciato questo messaggio un po’ risentito diretto  ai vincitori del Festival Di Sanremo Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, noti come Il Volo. Questi ultimi sembrano essere caduti nello stesso errore di Emma, che ormai non si dimentica mai di ringraziare Francesco Silvestre dei Modà. Una svista che è stata subito giustificata dal trio attraverso le dichiarazioni rilasciate al settimanale Chi:

Dobbiamo ringraziare Roberto Cenci che ha avuto l’idea di unire le nostre voci. Però nel momento del caos e dello stress non puoi ricordare tutto. E comunque la persona che ci è stata vicina ed è il nostro mentore è Michele Torpedine: lui è con noi da sei anni e se il nostro curriculum è definito ‘infinito’, è grazie a lui.

Il Volo: “Roberto Cenci e Tony Renis? Sono polemiche tra manager, noi vogliamo starne fuori”

Insomma, niente è stato fatto in malafede, nonostante qualcuno sia rimasto perplesso. D’altra parte, va comunque detto che i tre ragazzi vogliono prendere le distanze da tutto ciò che è polemica e che distoglie l’attenzione dalla musica. Come dichiarato in una recente intervista a Messaggero TV:

“Non possiamo piacere a tutti ma continueremo a cantare nel nostro genere musicale e convinceremo gli scettici. Roberto Cenci e Tony Renis? Sono polemiche tra manager, noi vogliamo starne fuori e parlare della nostra vittoria a Sanremo”.

D’altra parte, una volta chiarito “l’incidente diplomatico” con Cenci, è bene che questi giovani pensino alla loro musica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here