News: Il Family Day ha costituito motivo di dibattito e polemiche sui social network e fra i V.I.P. Ad alimentare la discussione sia gli utenti sia alcune personalità dello spettacolo che hanno scelto di esprimere la propria opinione su questioni piuttosto controverse. Anna Falchi ha scelto di ragionare con i suoi followers in merito all’argomento.

Mentre Giorgia Meloni ha annunciato dal Circo Massimo la sua prima gravidanza, Anna Falchi ha voluto dire la sua in merito all’argomento. Così ha pubblicato una sua foto ricordo con in braccio la figlia Alyssa a pochi giorni dalla nascita. Un’immagine sicuramente molto dolce, accompagnata poi da una lunga didascalia: “Oggi in Italia c’è il Family Dsy e io non voglio entrare nel dettaglio né tantomeno in nessuna polemica. Semplicemente ricordo con amore infinito i giorno in cui è nata mia figlia Alyssa (qui aveva 3 giorni) e so solo io, come le altre mamme, cosa vuol dire portare in grembo un bambino per 9 mesi e vederlo nascere, crescere…“, comincia a scrivere.

Anna Falchi: la polemica contro la maternità surrogata

anna-falchi-dice-la-sua-nel-giorno-del-Family-Day
Anna Falchi

La dichiarazione continua poi con toni forse più polemici. Posto che Anna Falchi si dichiara a favore della parità di diritti di coppie di fatto, etero e non, per lei rimane una questione aperta quella sulla maternità surrogata e l’utero in affitto. Allora l’attrice scrive come segue: “Il corpo delle donne usato per riproduzione di esseri umani che poi vengono “venduti”? No, da mamma, da donna non lo posso proprio accettare. I figli non sono una merce di scambio ma solo frutto di amore, un dono divino che non a tutti è concesso, è vero, ma non possiamo combattere il destino avverso. Il mondo è sempre andato così e l’egoismo dell’essere umano non può opporsi alla natura.” Le sue parole hanno ovviamente suscitato reazioni contrastanti da parte degli utenti, ma di certo il modo in cui il pensiero è stato espresso è stato da molti frainteso. Per ora la polemica continua senza ulteriori interventi da parte della Falchi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here