Lindsay Lohan conclude i problemi con la legge, ora è una donna libera

News – Finalmente una bella notizia per la turbolenta attrice americana Lindsay Lohan. La star, che da molti anni a questa parte ha mostrato alcuni comportamenti sconsiderati che l’hanno portata a diversi problemi di natura legale, ha finalmente archiviato tutti i suoi problemi con il sistema giudiziario americano dopo aver portato a termine i servizi sociali che le erano stati incaricati di svolgere. Ad ufficializzare la notizia l’avvocato dell’attrice Shawn Holley che dichiara: “Lindsay ora è una donna libera, il suo periodo in libertà vigilata è concluso“.

Lindsay Lohan news
Lindsay Lohan (foto)

Lindsay Lohan news: ultima le ore di servizi sociali ordinate dal giudice

La diva hollywoodiana Lindsay Lohan – che ha esordito sul grande schermo nel 1998 con la commedia The Parent Trap accanto a Dennis Quaid – può ora considerarsi totalmente sollevata da qualsiasi restrizione della sua libertà personale. Un grande traguardo per Lindsay, che torna così a non essere vincolata dalla legge dopo ben 7 anni. E sebbene l’attrice ultimamente non abbia certo dormito sugli allori (la ricordate come stilista per Civil Clothing e alle prese con il lancio del suo gioco The Price of Fame?), questo nuovo passo avanti aiuterà sicuramente la piccola bambina prodigio a riprendere in mano le redini della sua carriera.

A testimoniare l’avvenimento anche un post che Lindsay stessa ha condiviso su Facebook e Instagram che recita così: “Sono veramente grata a tutte le comunità che mi hanno permesso di svolgere le mie ore di servizi sociali per poter concludere i miei obblighi in tempo. Ringrazio anche il mio avvocato per essermi stata vicino in questo percorso ed avermi supportato sempre e comunque. Continuerò a collaborare con queste realtà così interessanti anche in futuro. Adesso per me è un nuovo inizio. Che Dio vi benedica”. 

Lindsay Lohan ha trascorso 14 giorni in prigione nel 2010: “E’ stato veramente orribile”

Parole cariche di soddisfazione per Lindsay Lohan, che dopo tanto tempo assapora di nuovo la sensazione di non dover avere a che fare con sentenze, avvocati, aule di tribunali e – nella peggiore delle ipotesi – prigioni. Si, perché Lindsay in prigione c’è finita davvero nel 2010, e anche se la sua permanenza è durata solamente 14 giorni l’attrice protagonista di Speed the Plow ha bruttissimi ricordi di quel periodo, tanto da averne parlato così su una televisione britannica:

E’ stato veramente orribile. Terrificante. Accanto a me avevo persone che avevano commesso un omicidio. Ci ho messo molto tempo per riprendermi da un’esperienza del genere”. 

E noi speriamo di sentir parlare ancora tanto di Lindsay Lohan, ma come attrice e non come galeotta. Tanti auguri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.