Dopo il suo lato B sulla copertina di Paper e il nuovo servizio fotografico senza veli per ricordare il suo corpo prima della gravidanza, pensavamo di aver scoperto quanto basta su Kim Kardashian. Eppure, tramite le chiacchiere non molto fedeli dell’amica Nikki Lund, veniamo a conoscenza di un altro genere di dettagli che la riguardano. La compagna di vecchia data non si è fatta remore, infatti, nello spifferare ad Heat qualche dettaglio sul tempo condiviso con Kim sin da ragazzine.

Kim Kardashian: l'amica Nikki Lund parla della loro adolescenza
Kim Kardashian e l’amica Nikki Lund, complessi e diete

Nikki Lund e Kim Kardashian: “ci dicevamo: sì, vogliamo dimagrire”

Com’è normale che sia, l’adolescenza porta con sé una serie di dubbi e complessi che, a quanto sembra, hanno riguardato anche la Kardashian in questione. Come la Lund ha raccontato, i loro problemi riguardavano in particolar modo l’aspetto fisico:

“A 13 anni siamo diventate più consapevoli di noi stesse e abbiamo iniziato a truccarci e a metterci a dieta, soprattutto la Atkins e la dieta South Beach. Abbiamo fatto anche la dieta a base di zuppa di cavolo. Ce ne stavamo lì a far bollire grandi quantità di cavoli e ci dicevamo: sì, vogliamo dimagrire.”

Kim Kardashian: “A 13 anni non ero felice nel mio corpo”

Sarà per questo che Kim ha deciso di mostrare insistemente le sue curve? Ora che ne è fiera non vuole assolutamente nasconderle? Potrebbe essere. Di certo, comunque, l’amica non ha mentito. Già in passato Kim aveva rilasciato diverse dichiarazioni in merito alla sua scarsa autostima, incrementata solo grazie al fondamentale aiuto del padre, Robert. Nelle sue parole:

“Sono cresciuta in un periodo in cui il modello da seguire era quello di una donna alta e magra come Cindy Crawford. Nessuna somigliava a me. A 13 anni non ero felice nel mio corpo, ogni sera mi sedevo a piangere nella vasca da bagno, pregavo perché il mio seno smettesse di crescere. Alla fine ho deciso di rompere gli schemi e di crearne uno tutto nuovo”.

Da un eccesso ad un altro, potrebbe osservare qualcuno. Ad ogni modo, alla luce di queste considerazioni già di dominio pubblico, a che pro l’inaffidabile Nikki ha spiattellato tutto al magazine? Sarà mica una sorta di ripicca?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here