GOSSIP NEWS – Era il 2002 quando a soli 15 anni Anna Tatangelo vinse con “Doppiamente fragili” la categoria giovani del Festival di Sanremo: di quella ragazzina oggi vediamo ora gli occhi profondi e intensi, che sono quelli di una donna che ha scoperto cosa è l’amore e soprattutto la gioia di avere una famiglia. Un’emozione questa che Anna ha vissuto insieme al compagno Gigi d’Alessio, un’amore che dura da ben dieci anni e iniziato quando lei aveva compiuto da poco 18 anni.

GOSSIP NEWS – Anna Tatangelo:”A 18 anni me ne sono andata e ho preso in mano la mia vita”

 

anna-tatangelo-news1
Anna Tatangelo news

Solo oggi la Anna Tatangelo ha deciso di raccontarsi alle pagine di Grazia, svelando che ha dovuto lottare per amore accettando anche di allontanarsi dalla famiglia che non vedeva di buon occhio la sua relazione con il cantante napoletano, data la sua giovane età, i 20 anni di differenza che li separavano e la situazione di lui, uomo sposato e con anche dei figli.

“A 18 anni me ne sono andata. Ho preso in mano la mia vita, quello che era mio. Per un periodo non ho parlato con i miei. Con la nascita di mio figlio le cose sono cambiate. Abbiamo pianto molto e ci siamo finalmente abbracciati. E’ stato liberatorio”, ha spiegato la Tatangelo che svela quanto questo passo sia stato importante, soprattutto verso la madre che più del padre non aveva mai approvato la sua storia d’amore e la sua scelta.

La nascita di Andrea e il rapporto ritrovato con la famiglia: “A me Gigi deve il senso della famiglia”

anna-tatangelo-news-184x300
Anna Tatangelo

Mio padre aveva capito che Gigi faceva sul serio ma mia madre è stata negativa. Mi ha detto: “Dove cavolo vai con un uomo che ha già una famiglia?”. Non si fidava, temeva che volesse solo divertirsi“, ricorda Anna ripercorrendo la sua storia. La nascita del loro primogenito Andrea quindi è stata molto importante non solo per la coppia, che ha coronato il proprio sogno d’amore, ma anche perché ha riavvicinato la Tatangelo alla sua famiglia. E lei aggiunge con orgoglio come grazie a lei Gigi abbia compreso il senso della famiglia: “Non mi pento di niente e di Gigi mi posso fidare. Non aveva mai assistito ad un’ecografia o visto allattare. A me deve il senso della famiglia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here