George Clooney e Amal Alamuddin smentiscono la gravidanza e confermano che il matrimonio ci sarà, anche se la coppia, dopo il fidanzamento ufficiale avvenuto lo scorso Aprile, non ha ancora fissato la data precisa del lieto evento. Dopo Brad Pitt recentemente sposatosi con la sua dolce metà Angelina Jolie, un altro “scapolo d’oro” di Hollywood è dunque deciso a sistemarsi – sottraendosi, ma non del tutto, alle nostre rosee fantasie. La futura consorte è un avvocato nonché attivista e scrittrice di origine libanese ma vissuta a Londra e sembra essere riuscita a convincere Clooney, spingendosi lì dove altre – come la Canalis – avevano fallito.

George Clooney e Amal Alamuddin: Matrimonio confermato, gravidanza smentita
George Clooney e Amal Alamuddin smentiscono la gravidanza

Con un bell’anello di notevoli dimensioni al dito, Amal si appresta quindi a crescere avviandosi verso un radioso futuro con George… o almeno è quello che speriamo. In merito a questo, però, le voci sono corse troppo in fretta: la gravidanza annunciata dal settimanale Chi, è stata invece smentita. Nessun pancione in vista all’altare, dunque, ma soltanto una montagna di preparativi e dettagli da stabilire.

Non è da escludere che i due, così determinati a vivere la loro relazione lontano dai riflettori e categoricamente decisi a chiarire che il loro è un rapporto serio e reale, scelgano in futuro di allargare la loro famiglia. Ciò non toglie che questa eventualità non sia ancora reale.
Quindi, invece di fantasticare su un’ipotetica discendenza clooneyiana che avrebbe sicuramente gran classe, ci limitiamo a complimentarci anche con questa coppia e farle i nostri migliori auguri.

Sembra proprio che Hollywood ultimamente apprezzi davvero i fiori d’arancio. Chi sarà il prossimo?

1 COMMENTO

  1. …favoloso l’abito di Miss Amal che lascia immaginare il fisico super hot che c’è sotto….le tette ben in vista lasciano immaginare che la bellissima Amal non indossi alcun intimo sotto…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here