Belen Rodriguez e Stefano De Martino raggiungono la Puglia sul carro attrezzi

Disavventura per l’argentina più amata degli italiani! Ebbene sì, Belen Rodriguez è rimasta a piedi mentre si recava in Puglia col marito Stefano De Martino. La coppia infatti era diretta a Taranto, probabilmente a casa di Francesco Monte, il cognato della showgirl, quando, rimasti a piedi, ha dovuto chiamare un carro attrezzi. Per la precisioni i coniugi De Martino sono stati truffati; al distributore di carburante molta acqua mista alla benzina non ha permesso ai due di proseguire. Ovviamente il tutto è stato documentato rigorosamente su Instagram come è consuetudine per la Rodriguez, che ha usato il social come valvola di sfogo: “Dicono che il viaggio faccia parte della vacanza e fino a qui ci siamo….. Ma acqua al posto della benzina al distributore total erg sulla ss 106 direzione Taranto Km 478.800 anche no!!!! #vergogna #ilviaggiocontinua”.

Belen Rodriguez e Stefano De Martino restano in panne, stavano andando in Puglia
Belen Rodriguez e Stefano De Martino restano in panne, stavano andando in Puglia

La Rodriguez ha inoltre postato due video su Instagram che raccontano in pochi secondi la disavventura e che cercano di sdrammatizzare la situazione. Una Belen insolitamente spettinata e struccata parla alla telecamera con un visino sconsolato e abbattuto inquadrando anche il signor Antonio, il conducente del carro attrezzi che è andato a recuperare la coppia. Il signore, con uno spiccato accento pugliese, è diventato così tra gli uomini più invidiati d’Italia. Quanti infatti vorrebbero dare un passaggio all’affascinante Belen, anche se accompagnata dal marito?! In ogni caso, giunti a Taranto i due hanno continuato la vacanza godendosi, dopo il sole della stupenda isola di Capri, quello del Salento. Anche durante questo soggiorno i coniugi De Martino non hanno disdegnato di documentare le loro giornate su Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.