E’ una ragazza schietta e sincera Reina Moncada. Ed è in nome di queste sue qualità che ci ha parlato a ruota libera dell’ universo radiofonico e di alcune sue aspirazioni…
Reina, qual’è il tuo rapporto con la radio? La ascolti  frequentemente?
Sono abbastanza informata su cosa offre il mercato radiofonico italiano, anche se -visto la mia formazione- a casa guardo prevalentemente la tv e ascolto continuamente musica su cd  per i miei dj set. Ma ammetto che  la radio la ascolto sempre quando guido.

Intervista alla dj Reina Moncada
Dj Reina Moncada foto
intervista Reina Moncada dj
Reina Moncada dj : intervista

Credi che la televisione e internet le abbiano rubato molto spazio?
Credo che il naturale evolversi delle tecnologie alla lunga renda obsolete quelle precedenti. Tuttavia vige  una redistribuzione del tempo e dei luoghi in cui si ascolta la radio. Infatti  ci sono location come  gli esercizi commerciali, i bar, le  spiagge ove la radio ha sempre più spazio.
Hai una bella voce e una gran parlatina. Non ti piacerebbe condurre un programma radiofonico?
Visti i miei trascorsi televisivi, nonostante apprezzi e stimi chi lavora in radio, vorrei sfruttare al massimo le mie potenzialità, quindi mi vedrei meglio come  vj di MTV, in programmi come TRL o la Dance Chart perché  essendo una dj e producer, a differenza di un/a presentatrice normale, saprei anche di che cosa si parla, essendo io, in prima persona a creare la mia musica in studio. Un programma che mi piaceva molto era il  Festivalbar  e devo dire che ho trovato azzeccatissima la scelta di Enrico Silvestrin come presentatore perché arrivava da Mtv ed  era sia attore che dj e produttore. Infatti credo che per sostenere un programma così ricco bisogna avere un bagaglio professionale importante alle spalle ed essere in grado di affrontare tutte le sfide che la conduzione in un programma di intrattenimento per il grande pubblico inevitabilmente  pone.
Come te lo immagineresti?
Se avessi un programma tutto mio, lo vedrei interattivo, in stretto contatto con i più seguiti portali internet, e ovviamente si parlerebbe di musica, ma mi piacerebbe aggiungere qualcosa anche di personale. Quindi  mi piacerebbe entrare nella quotidianità degli artisti, sapere che cosa mangiano, come si vestono quando stanno a casa,  se hanno dei riti scaramantici prima di ogni esibizione, se hanno delle fobie, o amano gli animali, se si danno dei nomignoli, e  magari perché proprio quel titolo ad una determinata canzone, a chi è dedicata, etc. 
Vorresti un compagno di viaggio in questa nuova avventura? Se sì chi?
Un nome preciso non lo saprei dire in questo momento, ma essendo io la parte creativa, per essere completo come programma  necessiterebbe una lato maschile molto tecnico e preciso, per dare quindi anche  la giusta credibilità al format.  Magari anche  di bella presenza, perché anche l’occhio vuole la sua parte!

 Playlist di Reina Moncada : Musica dance

E la playlist? Quali credi siano i generi musicali sui quali punteresti e perchè?
È una domanda per me molto complessa dal momento che  io musicalmente come dj e producer sono un prodotto prevalentemente per l’estero.  Inoltre essendo una playmate di Playboy mi si aprono le porte di tutti i club più esclusivi al mondo. Porte che sono sempre spalancate anche alla  mia musica dance che è molto particolare e studiata nei minimi dettagli, quindi anche molto  apprezzata dai palati fini.
 Comunque sia  il mercato in Italia  è prevalentemente a favore della musica commerciale, quindi se si parla di un format per il nostro paese , non si può stravolgere il gusto già recepito dalle persone. Un esempio in tale direzione  è il mixato che ho proposto al Capodanno di Canale 5, programma guardato dalle famiglie: infatti il dj set   è stato studiato in modo da far riconoscere a tutti le canzoni proposte, a partire dalla signora anziana fino ad arrivare al nipote. Ovviamente non ho mancato di proporre Music and Love, il mio primo singolo del quale  sono soddisfattissima!

LASCIA UN COMMENTO