Emma Stone, attrice dalla brillante carriera ammirata dal pubblico, ha recentemente realizzato un’interessante photoshoot. Tra pose distratte, bianco e nero e ambientazione vintage, la Stone appare sensuale, intrigante e affascinante com’è anche nei ruoli in cui si cala. Intervistata per l’occasione da Diane Keaton, Emma ha anche rilasciato qualche dichiarazione personale.

Emma Stone bellissima e intrigante
Emma Stone tra photoshoot sensuali e confidenze

Emma Stone: Andrew Garfield è un poeta

Emma Stone scatti sensuali
Emma Stone tra pose distratte, bianco e nero e ambientazione vintage

Sebbene abbia parlato di Andrew Garfield, la Stone non si è sbilanciata circa la storia della loro pausa di riflessione. Sono ex oppure no? La domanda assilla i tanto apprensivi e sfegatati fan del duo. Questo dubbio però non si è risolto in via definitiva, ma più che ragionarsi su ed esporsi in merito, Emma ha chiacchierato d’altro. Ha descritto il fidanzato come segue:

“E’ un poeta. Ma questo è il suo modo di scrivere in generale. Così lo ascolto e ovviamente il mio cuore si gonfia. So che scrive cose del genere ogni giorno. Che ragazzo! E’ un vero Wordsworth”. Un tono piuttosto allegro il suo, che fa ben sperare. La Stone ha poi preferito argomenti differenti, come la sua infanzia, tema a volte travisato: “Abbiamo vissuto per anni accanto alla 16esima buca del campo da Golf Camelback. Una volta ho letto su Wikipedia che i miei genitori gestivano un campo da golf, ma questo non potrebbe essere più lontano dalla realtà.

Infine ha confessato una sua debolezza, una cosa che la fa sempre piangere: il finale di City Lights di Charlie Chaplin. A detta della Stone un gran finale può risollevare anche un film mediocre. E a lei auguriamo di prendere parte, dunque, solo a film mozzafiato.

LASCIA UN COMMENTO