Giulia De Lellis al centro “di nuovo” delle polemiche. Questa volta ad alzare la voce contro di lei sono gli i maestri orafi.

Giulia De Lellis pubblicizza sul suo profilo “seguitissimo” dei braccialetti Different Class Jewerly una raccolta di beneficenza a favore degli orafi di Valenza. Fin qui tutto quadra. A scatenare la polemica dopo la pubblicazione del post da parte della De Lellis i maestri orafi interessati. Scopriamo cosa è successo.

Barbara Rizzi, Presidente del Consorzio di Valenza, dopo aver condiviso il video della De Lellis, dove l’influencer promuoveva una raccolta di beneficenza dove a fronte della vendita di bracciali il ricavato della stessa (interamente 100%) sarebbe stato devoluto agli orafi valenzani, sul proprio profilo Facebook dichiarando la raccolta “inesistente” e minacciando di denunciare per truffa la nota influencer.

Masssimo Berruti senatore di “Cambiamo” contro la De Lellis

Sulla vicenda che vede vittima la bella influencer seguitissima sul web si p voluto esprime Massimo Berruti, senatore di Cambiamo, dichiarando: “Le iniziative di falsa beneficenza di cui siamo stati testimoni in questi giorni sono vergognose. È giusto agire per fare chiarezza e se necessario denunciare chi abusa del marchio di Valenza e sfrutta il lavoro di tanti imprenditori”.

“Questo episodio sgradevole ci richiama però soprattutto al tema più ampio e profondo della visione di insieme per il settore dell’artigianato orafo e alla necessità di mettere in campo misure strutturali che consentano di superare l’affanno dell’emergenza economica causata dal Coronavirus, dando al settore strumenti per essere messo in sicurezza e reso ancor più competitivo”.

Giulia De Lellis, ecco i retroscena dell’accaduto

Tornando all’accaduto, sembra che il problema non trovi fondamento della “truffa” ma bensì da un errore di lettura di copione come dichiarato tramite una telefonata da parte della ditta di bracciali alla Presidente Barbara Rizzi da parte della Different Class Jewerly: “E’ l’attrice che ha letto male il copione!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.