Dopo il cugino William con la neo Duchessa Kate Middleton ecco che la Famiglia Reale britannica ha festeggiato il matrimonio tra Zara Phillips e Mike Tindall, capitano della squadra di rugby inglese.
La cerimonia strettamente privata si è svolta in Scozia il 30 luglio alla Canongate Kirk di Edimburgo, una piccola e semplice chiesa del 17esimo secolo.


La celebrazione è stata accompagnata però da tre giorni di festeggiamenti; sposini e invitati hanno, infatti, partecipato al pre-ricevimento di nozze al bar del lussuoso Hotel Balmoral ad Edimburgo, mentre venerdì la festa si è spostata sull’ex yacht reale “Britannia”, all’ancora nella capitale scozzese.
L’abito della sposa era di Stewart Parvin, un modello classico, con bustier e spalline di voile, gonna ampia ma non esagerata e velo lungo senza strascico, che celava una coroncina d’epoca.
Impeccabile anche lo sposo in smoking con rosa bianca all’occhiello.
Tanti gli invitati illustri, coronati e non. La star delle soap Katherine Kelly, la cantante Una Healy, la presentatrice TV Kirsty Gallacher, espondenti del mondo del rugby come Clive Woodward, Austin Healey e Martin Johnson.


Tra i reali, invece, i già citati William e Kate, lui in abito da cerimonia classico e lei avvolta da un cappottino color pesca, abbinato ad un cappello che non passava certo inosservato, un grande ovale che nascondeva un grande fiore, adagiato su un lato a completare il look scarpe decollete con plateau e una mini pochette. Presenti anche il Principe Harry, il Principe Andrea con le figlie Eugenia e Beatrice, al solito con look stravaganti, Edward, con la moglie. Immancabili anche Carlo e Camilla, lei con un curioso cappello floreale, la regina Elisabetta, con uno dei suoi tradizionali abiti pastello per l’occasione color pesca con cappello tone sur tone. In rosso la mamma della sposa, la principessa Anna, con una giacca bianca con roselline rosse, gonna plissettata color corallo e un fiocco rosso tra i capelli.
Come da tradizione non sono mancati i vistosi e eccentrici cappelli sulle teste di quasi tutte le invitate, molti dei quali firmati dal Philip Treacy. Verrebbe da dire che questa sia stata una delle poche tradizioni mantenute dalla ribelle Zara. Abile cavallerizza è diventata famosa per il suo piercing sulla lingua e per delle scelte decisamente fuori etichetta come ad esempio quella di mantenere il suo cognome da nubile.
Nota di colore i fiori della cerimonia e del bouquet sono stati curati da Paul Thomas, fiorista londinese al quale la Famiglia Reale si è già affidata in passato in diverse occasioni ufficiali.
Il wedding bouquet di Zara è stato declinato nei toni del bianco e del grigio-argento, utilizzando candide calle, argentei Eringi e le foglie bianco polvere, con piccoli tocchi di profumati mughetti e un tocco contemporaneo dato dagli spinosi Eryngium.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here