Saranno felici i fan sfegatati del cult cinematografico Kill Bill, ma non gioiscano troppo facendosi ingannare dalle dichiarazioni della protagonista, la sempre incantevole Uma Thurman. L’attrice, che domani 29 aprile festeggia il suo 45esimo compleanno, ha infatti aperto uno spiraglio di possibilità su un ipotetico terzo film, dichiarandosi sempre pronta a prendervi parte con gioia. Ma questo non significa che ai piani alti siano d’accordo.

Uma-Thurman-Kill-Bill-vol-3 Uma Thurman festeggia il suo compleanno e si dichiara pronta per "Kill Bill vol. 3"
Uma Thurman compie 45 anni ed è pronta per Kill Bill vol 3

Uma Thurman pronta per Kill Bill vol.3

L’elegante Uma Thurman sottolinea infatti il succo del suo confronto con Quentin Tarantino, regista che l’ha iniziata alla fama proprio grazie al suo ruolo nel film:

“Ho implorato Quentin di annunciare ufficialmente che Kill Bill vol. 3 non si farà, ma lui si rifiuta. Gliel’ho chiesto perché tutti mi fanno questa domanda e non ne posso più, ma lui dice di amare a tal punto il mio personaggio, quello di Beatrix la sposa, da non sentirsela di dire “Mai più”. Ci siamo ripromessi che, quando Quentin finirà le riprese di The Hateful Eight , ceneremo insieme e parleremo di Kill Bill vol. 3: se vale la pena pensarci seriamente o accantonarlo del tutto. E sa una cosa? Io comunque sono pronta”.

Kill Bill vol.3: sarebbe davvero una buona idea?

Sono quelle ultime parole a mandare in estasi i fan nonostante l’ipotesi di un terzo film sia ammantata di grande incertezza. C’è da considerare, comunque, che tornare a parlare di Kill Bill non è mera speculazione: sia nel cuore della Thurman che in quello di Tarantino il successo di quel progetto è legato anche ad un grande affetto per il film stesso. Basti pensare che la sceneggiatura di Kill Bill fu il regalo che Quentin fece a Uma per i suoi trent’anni. Decisamente niente male. Per ora, gli appassionati non devono far altro che sperare che quella cena vada per il verso giusto! Ma la domanda è: avrebbe senso riprendere le fila del discorso ad anni di distanza? Bisognerebbe preoccuparsi che un vol.3 possa rovinare i due precedenti? Chissà!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here