Durante questa edizione del Festival di Cannes, sembra che una voce forte, quella delle donne, abbia deciso di farsi sentire. Lo fa anche attraverso la figura di Salma Hayek, presente per il suo ruolo in Il racconto dei racconti di Matteo Garrone. L’attrice, infatti, sostiene la sua equa seppur schierata visione a sostegno delle donne, specie di quelle che nel suo ambito sono messe non poco in difficoltà.

Salma Hayek al Festival di Cannes: "Le donne nel cinema? Un problema serio"
Salma Hayek, a Cannes 2015, a favore delle donne

Salma Hayek sostenitrice del girl power!

Quando viene interrogata sull’argomento, Salma Hayek si infervora immediatamente, frenata dal suo inglese-messicano: “Per rispondere a questa domanda ci vorrebbero ore, vorrei dire tante cose, ma in un’altra lingua è così difficile”. Nonostante ciò, nessun limite linguistico può fermare il suo forte pensiero che si articola come segue:

“Quello delle donne nel cinema è un problema serio. Lo è ovunque, ma soprattutto in America, dove il cinema è una grande industria ma ci sono poche storie sulle donne e poche registe: trovare un punto di vista femminile è molto difficile quando un film è fatto da un uomo… A parte Matteo”

Salma Hayek: “C’è bisogno di una voce femminile più forte nel mondo del cinema”

Questa mancanza di spazio, genera mancanza di prospettiva e così Salma Hayek sottolinea la carenza di una visione femminile forte, in grado di imporsi e di rendersi emblema di individualità inespresse:

“Anche quando riescono a prendere voce, le donne si adattano alla voce maschile dominante, e non è che questa abbia prodotto grossi risultati, finora. Sarebbe importante avere una voce femminile più forte, anche solo per vedere che cosa succede”

Ma non è detto che, ciò che saggiamente Salma Hayek si augura, non sia destinato ad accadere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here