Rita Ora sulla copertina del mese di febbraio 2016 della versione canadese di Elle. L’artista pubblica su Instagram la foto che la immortala con un abito a due pezzi verde, traforato e aderente, tra gli accessori spicca una originalissima collana rigida trasparente stile collare arricchita da un cuore scuro. La cantante inglese ha deciso di raccontarsi sul popolare magazine e di riflettere sul successo e sul rapporto con i suoi fan; c’è stato un periodo, purtroppo, in cui i suoi amici la “accusavano” di non riconoscerla più dopo la fine della storia d’amore con Calvin Harris, avvenuta  nel giugno del 2014.

Rita-ora-sulla-copertina-di-Elle-Canada-foto Rita Ora sulla copertina di Elle Canada: "C’è stato un momento in cui i miei amici non mi riconoscevano più"
Rita Ora sulla copertina di Elle Canada
Rita-ora-su-Elle-Canada-febbraio-2016-foto2-237x300 Rita Ora sulla copertina di Elle Canada: "C’è stato un momento in cui i miei amici non mi riconoscevano più"
Rita Ora

E’ proprio in quel periodo che ha realizzato il brano “Poison”, un modo per far uscire fuori la sua sofferenza e condividerla con gli altri. “C’è stato un momento in cui i miei amici dicevano di non riconoscermi più. Stavo sempre male, anche quando ero in tour, pensavo continuamente a cosa stesse facendo. Per questo Poison per me è molto importante, perché è uno sfogo”  – confessa Rita. La storia di questo singolo, infatti, racconta la vita di una ragazza che percorre la vita del successo che, una volta raggiunto, fa perdere se stessa; riguardandosi, ora, una delle sue domande più frequenti è il perché i fans siano tanto attratti da lei e dalla sua musica. “Amo il supporto dei miei fan e sono molto onesta con loro. – confessa – Prima di cominciare a cantare chiedo alle persone quale canzone vorrebbero sentire, e cosa stanno passando… e loro mi chiedono di cantare”. La 25enne per l’occasione è stata fotografata da Max Abadian, che l’ha trasformata in un’icona anni ’80 e ’90, dai colori trasgressivi, abiti aderenti e accessori spaziosi e capienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here