Sembra che neppure gli eventi più pericolosi possano scuotere Miley Cyrus. La ex stella Disney infatti non deve essersela vista bene, dopo che il bus del Bangerz Tour ha preso inspiegabilmente fuoco mentre era diretto a New Orleans nella notte tra lunedì e martedì. Sul pullman c’erano anche la sorella Nohan e la madre Tish, e per fortuna non ci sono state vittime. Se Miley non ha riportato la notizia sul suo social, ci ha pensato la sorella quattordicenne tramite twitter a rassicurare tutti con lo stato “Grazie a Dio siamo tutti sani e salvi”, pubblicando anche la foto dell’incendio. Si cerca tutt’ora di capirne la causa, e forse secondo alcuni dietro l’incidente potrebbero esserci alcuni fanatici religiosi manifestanti che non mancano di seguire da un po’ la cantante, protestando con manifesti e striscioni. A farlo pensare sarebbe stato il breve video dell’accaduto che circola su internet.

Miley Cyrus: Il bus del Bagerz Tour prende fuoco ma è tutto ok!
Miley Cyrus, il bus del Bangerz Tour in fiamme ma la cantante non si scompone

Certo, la prima notizia che conta è che non ci siano state vittime e che non si sia consumata la tragedia, ma ciò che ha lasciato stupiti tutti è anche la reazione della cantante che sembra non essere stata minimamente toccata dall’accaduto. Anzi in pieno stile Cyrus ormai, ha pubblicato alcuni selfie sexy che la ritraggono in spiaggia, indossando un bikini minimal improvvisando pose maliziose e palpatine intime. Intanto il Tour sembra procedere alla grande, all’insegna di provocazioni, costumi che lasciano sempre più poco spazio all’immaginazione e delirio dei fan. Manca poco al suo arrivo anche in Italia per Giugno. E se volete sapere l’ultima per immaginare un po’ lo spettacolo che potreste aspettarvi in Italia, eccola: a Vancouver la cantante si è presentata a cavallo di un gigante hot dog e di un orsacchiotto azzurro, inscenando il solito twerking.

Miley Cyrus: Il bus del Bagerz Tour prende fuoco ma è tutto ok!
Bus del Bangerz Tour di Miley Cyrus

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here