È giunta al capolinea la lunga storia d’amore tra il motociclista Max Biaggi e la compagna, l’ex Miss Italia Eleonora Pedron. I due si sono conosciuti e innamorati nel lontano 2005 e dalla loro relazione sono nati due bambini, Ines Angelica di 6 anni, e Leon Alexandre di 5. Max ed Eleonora hanno attraversato un periodo difficile già nel 2013, quando si sono allontanati decidendo di porre fine alla loro relazione. Dopo circa 8 mesi di lontananza, però, c’è stato un inaspettato riavvicinamento, giustificato dalla Pedron con queste parole rilasciate in un’intervista a Domenica Live: “Ci siamo accorti entrambi che avevamo tutto. Una famiglia bellissima, due bambini splendidi. E non ci mancava nulla. Nella vita di coppia, a un certo punto, quando un rapporto è così perfetto cerchi di evitare questa perfezione. Poi ti rendi conto che hai di fronte a te quello di cui hai bisogno. È lì ed è tutto. Questo l’abbiamo capito e adesso siamo sereni. L’importante è arrivare a capire questo”.

Max Biaggi ed Eleonora Pedron si dicono addio dopo 10 anni d’amore
Max Biaggi, Eleonora Pedron

Sembrava, dunque, che la coppia fosse riuscita a superare le incomprensioni tornando a vivere in armonia insieme ai due figli. Sembravano davvero inseparabile ma, evidentemente, i problemi si sono ripresentati e questa volta sembra proprio che la storia sia terminata definitivamente. È stato proprio il campione della Superbike ad annunciare ufficialmente la separazione con un messaggio apparso sul suo profilo Twitter: “È difficile dirlo, ma è finita! Con Ele ci sono stati momenti difficili, abbiamo provato a recuperare ma alla lunga non è stato possibile”. Poche parole per esprime un sentimento di delusione e sofferenza per la fine di una storia lunga e importante che ha regalato ai due tanti momenti di gioia ma anche delle difficoltà. Nessun commento, invece, da parte della Pedron che ha preferito restare in silenzio e affrontare la separazione lontano dai riflettori per concentrarsi sui figli e per non far mancare loro l’affetto e l’attenzione necessaria in un momento così delicato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here