Gossip Referendum sulle Trivelle – Tre personaggi del mondo musicale, teatrale e cinematografico a confronto dopo la deludente partecipazione popolare al referendum di domenica 17 aprile, riguardo le cosiddette “Trivelle”.

Molti volti dello spettacolo si erano messi in prima linea per la tutela dei nostri mari, partecipando anche a spot televisivi e nel web in cui invitavano i cittadini comunque ad andare a votare. Ma cosa è rimasto nel cuore di questi personaggi dopo il fallimento del referendum? L’abbiamo chiesto a tre big dello spettacolo:  all’attrice televisiva Lorena Cacciatore, che con il suo personaggio di Milla Venturi in “Baciato dal sole” ha tenuto costantemente incollate le famiglie alla televisione, all’ex gieffina, attrice teatrale e conduttrice Melita Toniolo e a Loriana Lana, Premio Troisi 2014, paroliera e musicista, che ha firmato le musiche del film “Briciole sul mare”! di Walter Nestola, con la partecipazione del simpaticissimo Sergio Friscia.

Tre personaggi, tre modi diversi di vivere questo problema. Oggi a Gente Vip rilasciano il loro pensiero al riguardo.

referendum-trivelle-vip-lorena-cacciatore-298x300
Lorena Cacciatore

Lorena Cacciatore: “Penso che la scarsissima affluenza alle urne, che ha fatto sì che non si raggiungesse il quorum, fosse il frutto di una campagna di disinformazione voluta e mirata. Non credo che chi si è astenuto lo abbia fatto per appoggiare Renzi, così come non posso di certo dargli torto nel momento in cui dice che parlare di mare pulito è una grande bufala se poi molte regioni non usano i fondi europei per comprare dei filtri necessari per la depurazione. Hanno vinto coloro i quali sulla nostra pelle fanno i loro interessi, come sempre accade.. ne sono molto amareggiata.

melita-toniolo6
Melita Toniolo

Melita Toniolo: “Il risultato negativo relativo all’affluenza alle urne deve essere motivo di riflessione e anche di preoccupazione. Spesso ci lamentiamo di tante cose che non funzionano in Italia, di come siamo governati e in generale della classe politica che decide per noi, ma quando noi cittadini siamo chiamati a dire la nostra, non rispondiamo alla chiamata. Peccato, un’occasione persa”.

referendum-trivelle-vip-loriana-lana-226x300
Loriana Lana

Loriana Lana: “Penso che l’astensionismo rappresenti il malcontento generale degli italiani, ma non è una giustificazione valida per non andare a votare… bisogna votare, sempre e comunque. Il male peggiore per il nostro paese è la rassegnazione, l’accettazione di qualsiasi situazione. Bisognerebbe trovare il modo di riportare tutti alle urne. Mi auguro che il 5 giugno non si verifichi lo stesso evento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here