Non inizia nel migliore dei modi il regno di Felipe VI, re di Spagna solo da poche ore. Niente incoronazione, a quanto pare la corona realizzata in argento dorato nel 1775, di disegno semplice e senza incrostazioni di perle o gemme e che pesa un chilogrammo, è troppo larga per essere indossata! Quindi solo una proclamazione e neanche la Messa durante la quale erano stati incoronati Juan Carlos e Sofia durante la cerimonia d’unzione della “messa dello spirito Santo” nella storica chiesa madrilena di San Jeronimo El Real. Niente cerimonia solenne, visti i tempi di crisi in linea con la monarchia parlamentare.

Felipe VI re di Spagna: Non chiamatela incoronazione
Felipe VI è il re di Spagna… ma la corona è troppo larga

Nessun ospite straniero, né capi di governo, né rappresentanti di altre famiglie reali. Assente anche l’ex sovrano Juan Carlos per non “rubare la scena” al figlio e sua sorella Cristina coinvolta con il marito in uno scandalo che ha minato la popolarità della monarchia spagnola. Ed infine l’uscita dai mondiali di calcio 2014 della squadra nazionale spagnola, campione in carica, solo dopo due partite!
A consolarlo di tanta “sventura” la presenza della mamma Sofia, della moglie Letizia e delle sue due figlie Leonor e Sofia. Durante la cerimonia il discorso solenne ed il e giuramento, seguito da una sfilata militare davanti alla sede del parlamento che è proseguita per le principali strade di Madrid fino a Palazzo Reale. Al palazzo della Zarzuela è previsto un grande ricevimento, al termine del quale il nuovo re si affaccerà al balcone, assieme alla moglie, le figlie e i genitori. Ma Felipe sarà in grado di conquistare la stima e l’affetto democratico in un un paese dove la democrazia appare scontata, ma permangono forti divisioni ideologiche e tensioni separatiste?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here