Il 14 gennaio 2014 esce il libro autobiografico di Fabrizio Corona intitolato “Mea Culpa – Voglio che mio figlio sia orgoglioso di me” scritto dal carcere di Opera con l’aiuto del fratello Federico e pubblicato da Mondadori. L’ex re dei paparazzi ha indirizzato una serie di lettere ai familiari, agli amici, all’ex moglie Nina Moric e alla storica fidanzata, Belen Rodriguez che ha profondamente cambiato la sua vita. Un libro scritto non più con i toni spavaldi usati in passato. In una lettera destinata a se stesso infatti mette in evidenza i suoi buoni propositi  a cambiare per cercare di costruire le ragioni per essere migliore. Queste sono le sue parole: “Usa questo tempo che hai a disposizione per cambiare, migliorare, per essere felice, per tornare finalmente a essere quello che sei veramente. Riprenditi te stesso!”

Fabrizio Corona: Il 14 gennaio esce il libro "Mea Culpa" Voglio che mio figlio sia orgoglioso di me
E’ in uscita il libro di Fabrizio Corona

Nel libro Fabrizio Corona ripercorre la sua vita, a partire dalla scalata verso il successo, notorietà e ricchezza, fino al crollo, ai processi in tribunale e al carcere. Nella lunga lettera indirizzata a Belen, Corona ricorda alcuni momenti della loro storia d’amore, dal primo incontro in un locale di Riccione: «Tu eri appena arrivata in Italia ed eri fidanzata con un giovane pierre, io ero sposato da più di tre anni ed ero innamorato. Non avrei dovuto notarti e invece sono stato tutta la sera a guardarti», ricorda la nascita del loro amore «Era una storia improbabile, avevamo troppi problemi, io in particolare ne avevo tanti e grossi», le tante fughe «quante notti d’inverno ho dormito fuori dalla porta di quella casa di ringhiera al freddo, sotto la pioggia, sdraiato sul tappetino, con te che continuavi a guardare dallo spioncino per controllare che fossi ancora lì». Per poi arrivare all’epilogo della storia, con la perdita del figlio che Belen aspettava da lui, i vari tentativi di ricucire un rapporto che in realtà era già finito e la rassegnazione dopo l’incontro di Belen con Stefano De Martino: “Così, dopo la prima naturale reazione di rabbia, per la prima volta dopo tre anni e mezzo non ti ho più rincorso, perché sapevo che quella luce che dicevi di cercare nei miei occhi non sarebbe più tornata“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here