Il passato da Velina non è mai parso così lontano all’Elisabetta Canalis odierna e a tutti coloro che ne hanno seguito, volenti o nolenti, l’evoluzione. Attualmente sposata con l’americano Brian Perri, la Canalis vive a Los Angeles ma si è dedicata ad una visita importante: quella all’Unicef Supply di Copenhagen, centro di organizzazione per l’apporto di aiuti umanitari in favore dei luoghi più poveri del mondo. Questo suo viaggio va correlato ad un’importante notizia, dall’enorme peso nella vita di Elisabetta: la Canalis è infatti stata eletta ambasciatrice per l’Unicef.

elisabetta-canalis-eletta-ambasciatrice-unicef-foto
Elisabetta Canalis diventa ambasciatrice per l’Unicef

Elisabetta Canalis: “Farò sempre del mio meglio per esserne all’altezza e per dare voce ai bimbi rifugiati in tutto il mondo”

A nominarla conferendole questa importante carica è stato Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia. Ovviamente, il ringraziamento da parte sua è arrivato in modo tempestivo anche sui social, nello specifico attraverso Instagram. L’ex-velina ha scritto:

“Grazie Unicef Italia, grazie Istituto Gandhi, grazie studenti, insegnati, segretarie, Preside e tutta la dirigenza Unicef Napoli e Lombardia compreso il portavoce per l’Italia Andrea Iacomini e il Presidente Unicef Giacomo Guerrera. E’ stato emozionante e allo stesso tempo bellissimo e gratificante il tempo che mi avete dedicato oggi. Farò sempre del mio meglio per esserne all’altezza e per dare voce ai bimbi rifugiati in tutto il mondo.”

Fiera e al tempo stesso onorata, Elisabetta sembra davvero intenzionata ad onorare al meglio il titolo che le è stato attribuito. Non si tratta affatto di una cosa da poco, ma la Canalis sembra esserne più che consapevole. Così ha accennato alle sue esperienze: “La fortuna che ho io è quella di andare direttamente nelle zone disagiate, nelle zone di guerra. Poter parlare con le persone. Per me è un’esperienza che mi arricchisce, che mi arricchirà moltissimo.” E allora, buon lavoro con questa importante organizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here