Grande accoglienza per Barack Obama arrivato a Roma mercoledì 26 marzo 2014 a bordo dell’Air Force One. Il presidente Usa è atterrato a Fiumicino intorno alle 21.20. Oggi la sua prima udienza in Vaticano con  Papa Francesco, gli incontri con Napolitano e Renzi e la visita al Colosseo. E’ la prima volta che il presidente statunitense e Papa Francesco si incontrano, da quando quest’ultimo è succeduto a Benedetto XVI. E Francesco esercita un fascino particolare sull’inquilino della Casa Bianca, impegnato in patria in una difficile battaglia con i repubblicani al Congresso per sostenere il reddito dei lavoratori più poveri. Non a caso, questa udienza privata è occasione per parlare di lotta contro le disuguaglianze e diversi temi sociali, oltre che delle grandi crisi mondiali. Argomenti di cui Obama discuterà anche in Quirinale con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e in seguito con il premier Matteo Renzi, prima di concludere questa visita romana.

barack-obama-a-roma-incontro-con-il-papa-foto2
Barack Obama a Roma incontra Papa Francesco in Vaticano

Dopo gli incontri ufficiali il presidente americano ha deciso di concedersi un tramonto al Colosseo. “Eccezionale, incredibile…più grande di uno stadio da baseball” – ha affermato durante la visita all’Anfiteatro Flavio. Per concludere il Presidente Usa cenerà in un ristorante nel centro di Roma. «Non vedo l’ora di mangiare italiano» ha detto Obama. La scelta sarebbe andata su «Pierluigi», storico locale romano in piazza de’ Ricci a pochi passi da Piazza Farnese e da Via Giulia. Grande attenzione è stata rivolta alla sicurezza del presidente americano: mezzi e presidi delle forze dell’ordine sono presenti in molte aree del centro città e davanti agli obiettivi sensibili, come Villa Taverna, residenza dell’ambasciatore statunitense e anche di Obama nel corso della sua permanenza a Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here