Un fine settimana molto intenso per la città di Napoli impegnata con la moda. Il Mediterraneo Expo del Magic World con E’ Sposa, la fiera del wedding, sta ospitando personaggi vip di rilievo. In attesa dell’arrivo di Belen Rodriguez e Stefano de Martino testimonial Vanitas,  dopo Chicca e Giovanni, a salire in passerella, ieri sera 17 gennaio 2015, come testimonial di Anna Guerrini, è stata Vladimir Luxuria in abito da sposa per la prima volta. Di seguito il servizio di Reika Hinch, inviata speciale di GenteVip.it, che ha raccolto per i nostri lettori, tutte le dichiarazioni rilasciate da Vladimir Luxuria durante l’evento.

Vladimir Luxuria alla Fiera E' Sposa testimonial Anna Guerrini
Vladimir Luxuria alla Fiera E’ Sposa testimonial Anna Guerrini

 “Quest’anno compio 50 anni e metterò la testa a posto”

La fiera “E’ Sposa” quest’anno lancia una campagna particolare dove l’amore è universale.
Io credo che ci sia un unico requisito per cui si ha il diritto di coronare il sogno dell’amore attraverso il matrimonio, ovvero quello di trovare la persona giusta, a prescindere dal sesso. Ciò che conta è trovare qualcuno e stare bene, non stare da soli, programmare una vita non di solitudine, ma di reciproco sostegno. Credo che dobbiamo salvaguardare il matrimonio compreso la cerimonia, soprattutto la cerimonia, perchè è bello far commuovere le mamme. Come sono importanti i vestiti, il modo in cui viene apparecchiata la tavola, l’arredamento, le torte. In questo c’è il Made in Italy, la fantasia. E dove c’è fantasia non deve esserci chiusura mentale. Per questo voglio augurare di cuore a tutte le persone che hanno la fortuna di innamorarsi, di potersi sposare, attraverso una cerimonia meravigliosa, con la fantasia, la creatività, e il ‘know out’ che abbiamo visto in tutti questi stand di E’ Sposa.

Hai mai pensato di sposarti e a come hai immaginato il giorno del sì?
Tra i miei obiettivi mi sono posta che l’anno in cui compio 50 anni, avrei dovuto mettere la testa a posto, trovando questa volta, non un parrucchiere, ma una persona con cui stare insieme. E l’anno è proprio il 2015! E come comincia? Con E’ Sposa, che mi invita e dove mi fanno anche il vestito da sposa. Intanto quello me lo tengo! (sorride ndr.) Dopodichè devo trovare un compagno e spero anche di trovare un’Italia che si adegui al resto del mondo civile, colmando quello spread sulla parità che ancora davvero manca. Mi sto battendo da anni e vincerò per sfinimento. (ride ndr.)

L’Isola dei Famosi? Non ho nessun rimpianto, ho la fortuna di fare tante cose

Hai un rimpianto per non essere stata scelta come inviata all’Isola dei famosi?
Io ho la fortuna di fare tante cose nella vita. Quest’anno sono state fatte delle scelte diverse. Stimo molto la conduttrice Alessia Marcuzzi, con la quale ho condiviso un’esperienza televisiva al Grande Fratello, una persona dotata di una grande umanità, conosco Mara Venier che è una persona simpaticissima che farà da opinionista, Signorini è stata una persona con cui mi sono consultata quando mi hanno presa come opinionista al Gf, per cui davvero non c’è nessun rimpianto.

Lo stesso Alfonso Signorini ha detto che non bisogna crogiolarsi nel male?
Consiglierei a tutti di farsi ogni tanto un viaggio o in un paese del Terzo Mondo per vedere situazioni di grande difficoltà, oppure anche in un carcere, se si ha la possibilità. A volte ci facciamo delle paranoie su delle stupidaggini, che ogni tanto vale la pena di andare a vedere le cose più importanti.

Una persona che non ti sta molto simpatica sarà ospite in questi saloni del Wedding: Belen Rodriguez
Intanto voglio dire a Belen Rodriguez che la farfalla non ce l’ha solo lei, perchè me la sono messa al dito, anzi questa sarà la mia fede nuziale quando mi sposerò (ride ndr.) Ma a parte questo, è vero, con Belen ho litigato, abbiamo i nostri punti di vista, non è che bisogna per forza andare d’accordo con tutti. Dopodichè a ognuno la sua strada.

I meccanismi televisivi Belen Rodriguez li ha appresi molto rapidamente.
Credo che sia una ragazza di una bellezza talmente sconvolgente che lei pure se non parla, pure se non si muove, pure se non fa nulla, comunque fa qualcosa.

Una canzone per le spose?
In inglese potrebbe essere “Love is in the air”, l’amore è nell’aria, in Italia una canzone di Franco Battiato che si chiama “La cura”, che è una bellissima dichiarazione d’amore. E poi una qualsiasi di Pino Daniele che ci sta sempre bene.

Essere vicino al Buddismo ti ha aiutato molto a trovare un equilibrio con la tua stessa dimensione, non solo emotiva ma anche fisica.
Ho praticato il Buddismo per tanti anni, ma da circa un anno mi sono riavvicinata alla fede Cattolica, per vari motivi: per questo nuovo Papa, per la morte di Don Gallo, un sacerdote al quale ero molto legata e per il mio culto per la Madonna di Monte Vergine, dove ritornerò alla Candelora il prossimo 2 febbraio.

Ritornando al matrimonio omosessuale, quali sono le difficoltà e come si sta vivendo quest’aspetto durante questo periodo?
Bisogna registrare che oggi i gay e le lesbiche soprattutto convivono. E’ una realtà che diventa sempre più importante, persone che fanno la scelta di vivere nella stessa casa, di fare tutto quello che fanno le altre coppie. Credo che sia giusto che lo Stato non faccia finta che queste realtà non esistano ma che vengano regolate nei diritti e nei doveri, soprattutto per la tutela della parte più debole. Parlo di quella meno abbiente economicamente tra le due. Quindi credo che sia un dovere, da parte dello Stato, riconoscere giuridicamente la realtà, le coppie esistenti e spero che un giorno anche da noi come nelle altre nazioni ci sia una legge. Ce n’è bisogno, è una questione di civiltà e credo che, chi è contrario al matrimonio anche per i gay, sia una persona egoista.

In merito all’adozione?
Credo che due persone che si prendono il compito di sacrificare la propria vita per un bambino, siano assolutamente da rispettare. Adottare un bambino non è un capriccio, non è un atto egoistico, ma un grande atto altruistico e non deve interessare la loro sessualità.

E’ Sposa ha lanciato un messaggio abbastanza forte in questa edizione.
I politici e gli omofobi, che sono contrari, avranno sempre più il fiatone, perchè dovranno continuare a rincorrere, rimproverando, una società che invece si evolve. Le fiction fanno pubblicità utilizzando coppie anche gay, ditte, questa fiera di E’ Sposa. Sempre più ci sarà attenzione anche nei confronti di questo tipo di amore.

Si ringrazia Reika Hinch per la collaborazione
Credito fotografico: Achille Troise

LASCIA UN COMMENTO