Cosimo Scarano ha alle spalle tante attività sia in teatro che come attore. Dopo gli studi di ragioneria ha iniziato la preparazione per superare i test per l’Accademia Nazionale di Teatro “Silvio D’Amico” di Roma e per il Centro Sperimentale di Cinematografia. Successivamente è stato selezionato per frequentare la Scuola Internazionale di Teatro di Roma e nel 2002 si è diplomato con il massimo dei voti come Attore e Aiuto Regista. Ma Cosimo è una persona molto intraprendente e ha anche tante passioni. Ultimamente sta sostenendo un’iniziativa molto interessante. Proprio per conoscerlo meglio e per capire bene di cosa si tratta lo abbiamo voluto intervistare.

Cosimo Scarano e Anna Rita Del Piano Dream Life Onlus
Cosimo Scarano e Anna Rita Del Piano Dream Life Onlus

Cosimo, presentati ai nostri lettori con pregi, vizi e virtù…

Cosimo Scarano, titolare d’impresa di eventi, tanta pazienza, con tutti, sperando non finisca mai. Vizi?! …mah non saprei…bisognerebbe chiedere a mia moglie! Virtù? pazienza a parte, sicuramente la determinazione che mi ha consentito di raggiungere sempre tutti i miei obbiettivi.

Sei un uomo decisamente eclettico, visto i tuoi numerosi interessi… Come riesci ad assecondarli tutti?

Con la Pazienza!!! Ah ah ah… anche se ho acquisito diverse competenze (formatore, consulente marketing), molte fanno parte dello stesso settore: gli Eventi. In questo lavoro devi saperti gestire, gestire il tuo tempo, per poi organizzare per priorità tutto il lavoro che è tanto.

Quanto conta la passione per farcela nel proprio lavoro?

Conta moltissimo. Un buon 70%! Senza passione non si va’ lontano, ma non serve solo la passione.

E la fortuna?

Infatti. Anche se sono dell’idea che ognuno la propria fortuna la deve cercare, anzi creare!

Ti consideri un uomo scaramantico?

Non proprio…

E cos’altro sei, Cosimo?

Per lavoro ho fatto l’Attore (teatro e qualche fiction), l’Animatore, il Manager; la mia passione per la vela mi ha portato a conseguire la patente nautica senza limiti e ad iscrivermi a “gente di mare” come Commissario di Bordo, ma non
mi sono mai imbarcato!

Dicevamo dei tuoi molteplici interessi… Sei attore, uno sportivo e ti occupi anche della Tebaide Eventi oltre che di una Onlus… Ci vuoi parlare nello specifico di questa tua ultima mansione? Di che si tratta esattamente?

Certo. Dal 2011 sono Presidente della DREAM LIFE ONLUS, che ha sede a Roma. E’ una Associazione Culturale Onlus, registrata all’Anagrafe Regionale delle Onlus e si occupa principalmente di promozione dell’arte e della cultura, formazione e raccolta fondi mirate.

Una Onlus… Quindi qualcosa legato al non profit… Da chi ricevete aiuti?

Il non profit è un settore in cui ci sono anche le Onlus che godono di agevolazioni fiscali per compiere la propria Mission, ma hanno anche un recinto molto stretto nel quale operare. DREAM LIFE non riceve aiuti se non quelli dei propri sostenitori attraverso la Firma del 5 PER MILLE sulla dichiarazione dei redditi o attraverso delle EROGAZIONI LIBERALI che fanno direttamente sul conto corrente di DREAM LIFE ONLUS.

Credete che oggi il sociale sia ancora percepito come qualcosa di pulito dalla gente?

No, credo invece che sia percepito come qualcosa di molto positivo e importante in quanto settore dal grande potenziale in virtù delle agevolazioni di cui gode; certo è che, come per ogni cosa, anche per il non profit è necessario comprenderne quelli che sono gli aspetti giuridici e tributari.

E l’ arte? I giovani credono ancora nel suo potere?

Non so. Lo Show Business ha confuso un po’ le idee mischiando anche i concetti di Arte, Cultura e non solo; di certo i giovani credono in cio’ che vedono ovvero la possibilità di guadagnare molto facendo Arte o l’ Artista.

A proposito: che cosa significa essere un artista per te?

Per me l’Artista è colui che riesce ad esprimere, in modo convenzionale e non, sempre e di più cose nuove, in modo unico, come ognuno di noi è.

E la tua idea di arte qual’è?

L’Arte è l’insieme di tutti i prodotti espressivi che risultano dalla creatività di ognuno.

Molti, come te, hanno studiato seriamente recitazione e dizione e sono partiti con la gavetta teatrale, perchè oggi questo iter non è più seguito?

In verità vedo che alcuni lo fanno e preferiscono fare la gavetta che ti permette di imparare il “mestiere”. La maggior parte invece sceglie strade più facili; forse è giusto anche così, chissà.

Ti spaventa la frenesia del mondo moderno?

Un po’ si a dire il vero.

E cos’altro ti fa paura?

Mi spaventa la mancanza di volontà di molti nel migliorarsi, in particolare delle nuove generazioni, e nel non comprendere i cambiamenti che stiamo vivendo e quelli che ci aspettano.

Che cosa ti auguri dal 2014 ormai alle porte?

Mi auguro di continuare a raggiungere e superare gli obbiettivi prefissati. Nel 2014 sarò impegnato con il mio nuovo Format, un seminario di formazione, Dai Voce alle Tue Idee il cui lancio è stato promosso qualche giorno fa a Roma.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO