Raffaella Fico e Mario Balotelli continuano la battaglia per il riconoscimento della paternità della piccola Pia. Non essendo riusciti a trovare un accordo l’ex coppia è approdata in tribunale. Proprio qualche giorno fa c’è stata la prima udienza del procedimento legale attraverso il quale si stabilirà se la figlia dell’ex gieffina sia nata davvero dalla relazione con il calciatore. SuperMario si è già detto disposto a prendersi le sue responsabilità ma la cifra avanzata dalla showgirl sarebbe eccessiva e nettamente al di fuori della sua portata. Queste sono le dichiarazioni dell’attaccante del Milan e della Nazionale:

Raffaella Fico in udienza con Balotelli per la paternità
Raffaella Fico porta Mario Balotelli in tribunale per Pia

[quote type=”medium” align=”justify”] Forse mi hanno scambiato per un emiro o un petroliere. Non dipende da me. Ero disponibile fin da subito a fare un accordo che garantisse la privacy mia e della bambina se il test avesse comprovato che è mia. Ma non hanno accettato. Per un anno intero ho cercato un accordo con la Fico su dove, e come, fare il test del Dna. Ho pensato tante volte alla possibilità di conoscere la bambina ma non so se sarebbe stato giusto. Non posso presentarmi se non sono sicuro di essere suo padre perché i bambini non vanno delusi dagli adulti che poi spariscono. E io ne so qualcosa. Ho detto sempre che, una volta appurato che la bambina è mia figlia, farò per intero il mio dovere verso di lei. Rispondere alle provocazioni della Fico non servirebbe a me. E non solo: farebbe un danno alla bambina.
Lei mi chiamò durante l’Europeo, ma la stranezza è che qualche giorno prima avevo saputo da amici comuni che lei aveva già rilasciato un’intervista, rivelando lo scoop. E il settimanale era già in stampa quando ricevetti la telefonata. Quella è una storia finita che mi ha fatto stare male. Ho vissuto mesi difficili e anche in campo il mio rendimento ne ha risentito. Ci sono rimasto malissimo perché avevo creduto che lei mi volesse bene. Invece aveva solo fatto un progetto su di me. Ho imparato una lezione e spero che non ci vada di mezzo la bambina. Farò quello che il Tribunale di Brescia deciderà. E spero che non mi diranno soltanto di dare dei soldi alla Fico, perché vorrei anche poter fare il padre stando attento che nessuno danneggi la bambina per smania di notorietà. [/quote]

E non potevano mancare i commenti riguardanti il Calendario 2014 di Raffaella Fico che sta spopolando sul web:

[quote type=”medium” align=”justify”] Non sono scandalizzato, sono preoccupato. Lei è libera di fare quello che vuole, io però sono libero di avere un’altra idea dell’immagine che i genitori devono dare ai loro figli. Non ci vedo un grande insegnamento per una bambina nelle foto del calendario della Fico. [/quote]

Grande divergenza di opinioni tra Mario e Raffaella che prontamente ieri pomeriggio a Domenica Live su Canale 5, nel salotto di Barbara D’Urso, ha risposto alle accuse sostenendo che le parole di Balotelli sono tutte bugie. Dopo tanti conflitti i genitori di Pia hanno finito per parlarsi solo attraverso i rispettivi legali o a mezzo stampa. La bimba resta l’unico mezzo in grado di unirli, sempre che la paternità di Balotelli sia realmente dimostrata.

LASCIA UN COMMENTO