Kim Kardashian  si è sposata da circa tre mesi e dopo 72 giorni ha già inoltrato le pratiche per il divorzio.  A tutti era sembrata al settimo cielo per il suo matrimonio con il giocatore di basket Kris Humphries.   Kim aveva parlato di questo lieto evento: “Un anno fa non avrei mai pensato di incontrare Kris e di sposarlo. Kris ha un cuore grande, chi lo incontra se ne innamora, ed io ne sono innamorata persa! Si è inserito benissimo nella mia famiglia. Mi sento la donna più fortunata del mondo”.   Il matrimonio è stato un vero e proprio evento mediatico, costato circa 10 milioni di dollari.  E in Italia proprio domenica 6 e 13 Novembre alle 20.00 “E! Entertainment” proporrà le due puntate dello speciale “Kim Kardashian: un matrimonio da principessa” che racconta minuto per minuto le nozze.


Alla fine, dopo un fidanzamento turbolento, caotici preparativi, dispute familiari, feste di addio al celibato, Kim e Kris hanno detto il fatidico “sì”. Ma, a quanto pare, qualcosa non sta andando per il verso giusto e in queste ore il sito di gossip americano “Tmz” spiega che la coppia sarebbe già in piena crisi. La Kardashian avrebbe addirittura già presentato la domanda di divorzio (per Kim sarebbe il secondo, dopo quello del 2004 dal produttore musicale Damon Thomas) redatta dall’avvocato Laura Wasser, un’esperta nelle separazioni dei vip. Nella motivazione sarebbe riportata la frase: “Differenze inconciliabili” e la Kardashian ha chiesto al tribunale che non venga concesso l’assegno di mantenimento al marito e che le spese legali vengano ripartite equamente tra i coniugi.  Le liti tra i novelli sposi sarebbero scaturite per una netta divergenza di opinioni sul luogo dove vivere (evidentemente tra tanti preparativi non avevano pensato alla cosa più importante!).  Humphries vorrebbe stabilirsi a Minneapolis, dove è nato, ma Kim non intende spostarsi da Los Angeles dove vive tutta la sua famiglia e dove si trovano tutte le sue attività artistiche ed imprenditoriali.

LASCIA UN COMMENTO