Sta aumentando esponenzialmente il successo già consistente di Cara Delevingne, modella britannica nota per un’immagine inconfondibile e ormai perfettamente delineata. Dal suo esordio nel 2009 Cara non ha mai sbagliato un colpo e ha ben presto allargato il suo raggio d’azione anche alla recitazione. Proprio in questo periodo avremo modo di vederla nel film “Città di carta”, in uscita nelle sale cinematografiche italiane il 3 settembre. Il film è tratto dall’omonimo romanzo di John Green, ormai noto al grande pubblico grazie al suo celebre scritto “Colpa delle stelle”. L’attenza è dunque trepidante per ben più di un motivo: non solo le aspettative verso l’autore sono alte, ma la partecipazione di Cara nel ruolo di una delle protagoniste esalta senza dubbio i suoi fan.

Cara Delevigne presto al cinema con “Città di carta”

Cara Delevingne
Cara Delevingne

 

Ultimamente, però, non è solo di questioni lavorative che si parla. A dar modo di chiacchierare sembra esserci anche la sessualità della Delevingne, ormai dichiaratamente bisessuale. Sappiamo bene che la modella vive una relazione con la musicista St. Vincent. A più riprese Cara ha anche sottolineato quanto sia stato difficile accettarsi e quanto sia felice, oggi, dei sentimenti che prova verso una persona che la fa davvero star bene. Il discorso, però, non si ferma qui e Cara ancora una volta torna a difendere la sua posizione. Lo fa attraverso il New York Times, chiarendo che la sua non è una fase transitoria a suon di “sono ciò che sono”. Il tutto prende piede da un polverone sollevato online contro un articolo di Vogue, che sembrerebbe dar ragione ai genitori di lei, i quali dichiarerebbero “transitoria” l’attuale fase della sessualità della figlia. Smentito ciò, come già di per sé può fare una relazione di ben sei mesi, Cara tranquillizza chi la difende e giustifica l’articolo stesso che a suo avviso non aveva alcun intento nascosto. Ciò detto, precisa la sua posizione rispetto alle donne e agli uomini, dove le prime sono effettivamente quelle che l’hanno fatta soffrire di più. Arriva addirittura a definirle la sua rovina. Basti pensare alla lotta della madre Pandora contro la dipendenza da eroina per comprendere il senso della sua affermazione.
A getter dubbi sul suo amore per le donne, sono le seguenti parole:

Se mai trovassi un uomo di cui innamorarmi, vorrei sposarlo e avere i suoi figli. E questo mi spaventa a morte, perché credo di essere abbastanza pazza, e temo che un uomo mi lascerebbe se conoscesse la vera me”

Ma d’altra parte Cara si è dichiarata bisessuale, il che non implica rinnegare la sua attuale situazione.

LASCIA UN COMMENTO