Isola dei Famosi, Giacomo Urtis, risponde alla provocazione della SICPRE

Giacomo Urtis spegne le polemiche circa la sua professione di chirurgo plastico.

Giacomo Urtis, meglio noto come “il chirurgo dei vip”, risponde alle provocazioni della SICPRE.

Isola dei Famosi : Qualche giorno fa la SICPRE parlò del caso Giacomo Urtis, asserendo che il concorrente de l’Isola dei Famosi, meglio noto come “il chirurgo dei vip“, non avesse l’abilitazione alla sua professione, essendo laureato in Dermatologia e Venerologia. Giunta ieri sera in diretta tv la risposta del concorrente.

Giacomo Urtis replica alle polemiche che lo hanno visto al centro del gossip

Isola dei Famosi, Giacomo Urtis, replica in diretta tv

Non è mancata la risposta alle provocazioni della SICPRE da parte di Giacomo Urtis. Incalzato da Alessia Marcuzzi, il concorrente de L’Isola dei Famosi ha così risposto: “Sono medico chirurgo e posso operare. Ho preso la specializzazione in Dermatologia e poi ho fatto il Master in chirurgia estetica col professor Cringer, che fa parte della SICPRE, la stessa organizzazione che ha sollevato la polemica. Dal momento che ho il Master in Chirurgia e faccio questo lavoro da anni, gestendo un team di chirurghi plastici, non so cosa dire, ci penserà l’avvocato”.

isola dei famosi, giacomo urtis,
Giacomo Urtis

Alla simpatica domanda della conduttrice Alessia Marcuzzi: “Tu, quindi, puoi sollevare glutei facilmente?”, il chirurgo Giacomo Urtis non risponde direttamente, asserendo che ci penserà l’avvocato a risolvere questa inutile polemica. Non è iniziato certo nel migliore dei modi il cammino di Giacomo Urtis a L’Isola dei Famosi. E’ stato, infatti, messo subito in cattiva luce agli occhi dei telespettatori, che non conoscevano la verità. Starà a lui, adesso, durante la sua permanenza in Honduras, a dover far cambiare idea ai telespettatori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.