A Bologna la troupe di Striscia la Notizia e Vittorio Brumotti: aggrediti e derubati

Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia a Bologna sono stati aggrediti e derubati. Mentre la troupe di Striscia la Notizia stava riprendendo degli spacciatori che stavano vendendo stupefacenti, sono stati aggrediti da una decina di extracomunitari. Come riporta il quotidiano nazionale Libero, nel parco della Montagnola, zona di spaccio di Bologna, martedì sera, il giornalista Vittorio Brumotti si è finto un compratore.

Vittorio Brumotti, Brumotti, striscia la notizia, troupe, aggrediti, picchiati, derubati, bologna, ultimaora,
Bologna: Vittorio Brumotti (foto Libero)

L’aggressione a Vittorio Brumotti e alla troupe televisiva

Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia hanno filmato degli spacciatori della zona mentre vendevano sostanze stupefacenti. Poi Brumotti si è finto un cliente che voleva acquistare droga. Quando lo spacciatore ha cercato di vendere la sostanza stupefacente a Brumotti, l’ex fidanzato di Giorgia Palmas ha estratto il suo ormai noto megafono e ha urlato ciò che stava accadendo. Subito dopo Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia sono stati aggrediti da una decina di immigrati. In quel frangente Brumotti è stato picchiato e alla troupe hanno rubato due telecamere.

Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia dopo l’aggressione a Bologna

Quella zona di spaccio è da anni sotto il controllo di extracomunitari africani. Quindi nota ai residenti della zona. Durante l’aggressione a Vittorio Brumotti e la troupe di Striscia la Notizia, sembra sia stato rapinato anche un italiano che si era intromesso in quanto accusava Brumotti e troupe di sollevare un caos. Gli extracomunitari in quel momento sono fuggiti attraverso il giardino pubblico adiacente alla stazione ferroviaria.

Brumotti dopo essere stato aggredito e derubato, ha chiamato i Carabinieri. Gli stessi stanno indagando sull’accaduto. Nel frattempo sono stati fermati e identificati due africani, uno dei due è minorenne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here