Fabio Fazio lascia la Rai? Lavorare a Mediaset?? Ultime Notizie

Fabio Fazio, conduttore storico della Rai, pronto a lasciare? Lanciato il clamoroso avvertimento da lui stesso

Ultime notizie: Fabio Fazio via dalla Rai, passa a Mediaset? Ipotesi tutt’altro che improbabile. Il conduttore di Che Tempo che fa lancia l’allarme.

Ultime notizie: Una Rai senza Fabio Fazio è possibile? L’allarme lo ha lanciato lui stesso. Furioso a maggior ragione dopo che i politici hanno fissato un tetto massimo oltre il quale non possono andare gli stipendi Rai. Decisione che non può andar giù ad uno politicamente scorretto da sempre come lui. Per questo Fabio Fazio starebbe valutando seriamente l’ipotesi di lasciare la Rai, stanco delle intrusioni della politica nella gestione e nella governance della tv pubblica.

Ultime notizie, Fabio Fazio, lascia la Rai, Paolo Bonolis, Mediaset,
Ultime notizie: Fabio Fazio

Ultime notizie: la Rai senza Fabio Fazio? Lo sfogo: tutto è possibile… o quasi

Ultime notizie: I tempi di Rischiatutto, Che tempo che fa e il Festival di Sanremo potrebbero essere lontani per Fabio Fazio. Il conduttore tv minaccia seriamente di lasciare la Rai? Un futuro a Mediaset? Non sarebbe la prima volta di un passaggio dalla sponda all’altra. Paolo Bonolis docet. Così Fabio Fazio si sfoga a Repubblica: “Per ora lavorerò per la Rai e continuerò a farlo fino a fine maggio quando, il 23, condurrò una prima serata su Raiuno dedicata alla legalità in occasione del venticinquesimo anniversario della strage di Capaci. Sogniamo una grande evento tv che porti le nostre telecamere sui luoghi che furono di Falcone e Borsellino. Dopo si vedrà. Intanto il 28 maggio avremo l’ultima puntata di Che tempo che fa e Che fuori tempo che fa.

Ultime notizie, Fabio Fazio, lascia la Rai, Paolo Bonolis, Mediaset,
Ultime notizie: Fabio Fazio

In questi mesi si è frantumato un quadro che era molto definito. Ci sono nuove reti, c’è un mercato che cresce e bisogna agire con parametri anche diversi dagli ascolti. Non è più un problema di numeri, che è una unità di misura di un altro tempo. Fiorello lo dimostra ogni giorno, mi pare.

Sono sotto contratto con la Rai. Quindi non potrei mai mancare di rispetto all’azienda rispondendole. Certo, se i partiti indeboliscono il servizio pubblico, gli editori privati sono incoraggiati ad approfittarne. Il mercato esiste… Anche se qualche politico lo ha dimenticato. Lavorare a Mediaset? Non avrei nessun problema”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.