Un grande ritorno ci sarà, mercoledì 10 febbraio, sul palco dell’Ariston: per la 66esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, il cantante Eros Ramazzotti tornerà come super ospite. Era il 1984 quando il giovane Eros, poco più che ventenne, vinceva tra le Nuove Proposte del festival con il brano “Terra Promessa”.

L’anno successivo si ripresentava a Sanremo, stavolta tra i campioni, con “Una storia importante”. Si classifica sesto, ma il singolo vendette oltre un milione di copie in Francia. Riuscì a vincere, infine, nel 1986 con “Adesso tu”.

eros-ramazzotti-superospite-a-sanremo-2016
Eros Ramazzotti

Quel ragazzo dall’aria scontrosa, timido, con i ricci ribelli a incorniciargli il broncio che cantava i sogni e le aspirazioni dei giovani nati negli anni Sessanta, ha lasciato il posto a un uomo più maturo, che ha collezionato da allora successi non solo in Italia ma anche all’estero, dove è tra le star italiane più amate insieme a Laura Pausini. E l’ultima volta che Eros Ramazzotti è salito sul palco dell’Ariston è stato proprio in coppia con la cantante di Solarolo, nel 2006, un duetto sulle note di “Nel blu dipinto di blu“.

Oggi, padre realizzato con famiglia allargata, dunque Eros torna all’Ariston e canterà il brano “Rosa nata ieri“, tratto dal suo ultimo album “Perfetto“: è la storia di un padre che si rivolge alla figlia ormai diventata donna. “Anch’io invecchio, come tutti, Rosa nata ieri è la vita” ha dichiarato Eros RamazzottiQuello che ogni genitore sogna è avere i propri figli sempre vicino anche se, purtroppo, non è sempre così. Adesso mi sento un uomo fortunato, e la fortuna ti sorride poche volte nella vita, bisogna saperla prendere al volo e gestirla nel miglior modo possibile cercando sempre di essere, per prima cosa, onesto e puro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here