DRITTO E ROVESCIO news, anticipazioni e ospiti

DRITTO E ROVESCIO

A DRITTO E ROVESCIO News sul CORONAVIRUS IN ITALIA

Dritto e rovescio news, ospiti e le anticipazioni di Domani, giovedì 27 febbraio 2020, in prima serata, su Rete4. Nel nuova puntata del programma tv di approfondimento e inchieste Dritto e rovescio, Paolo Del Debbio intervista la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Il tema del dibattito le conseguenze che l’epidemia di Coronavirus sta provocando dal punto di vista economico e sociale.

Quanto durerà l’epidemia?

DRITTO E ROVESCIO, ospiti, anticipazioni, news,
DRITTO E ROVESCIO, Paolo Del Debbio.

Emergenza Coronavirus

Dritto e rovescio anticipazioni – Per l’intera puntata, spazio all’emergenza sanitaria del Coronavirus in Italia. Al momento si vede un bilancio di oltre 350 malati, di cui alcuni bambini e una decina di vittime con la presenza di due grandi focolai di infezione in Lombardia e Veneto – con costanti collegamenti in diretta e aggiornamenti in tempo reale.

Approfondimenti con l’Istituto Superiore di Sanità

In studio, con il professor Giovanni Rezza, direttore del dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, si discute dei rischi epidemiologici del virus e si cerca di fare chiarezza in un momento di grande confusione.

Dritto e Rovescio ospiti: dibattito sulle modalità per combattere il Virus

Con il senatore Gianmarco Centinaio (Lega). Il deputato Luciano Nobili (Italia Viva). Il direttore de “La Verità” Maurizio Belpietro. Il dottor Matteo Bassetti, infettivologo dell’Ospedale San Martino di Genova. La giornalista Claudia Fusani e si didatte se il Governo abbia commesso o meno degli errori: siamo diventati in pochi giorni il terzo Paese nel mondo per numero di contagi.

Tra gli altri ospiti della serata: l’eurodeputato Massimiliano Salini (Forza Italia), Paolo Brosio, Rosanna Lambertucci e i giornalisti Luigi Amicone, Giuseppe Cruciani e Sara Manfuso.

E ancora: con il direttore di “Libero Quotidiano” Vittorio Feltri si parla di sicurezza sanitaria e immigrazione: c’è chi pensa che i cosiddetti “porti aperti” possono costituire un rischio maggiore per la diffusione dell’epidemia sul territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.