ANGELO DURO “PERCHÈ MI STAI GUARDANDO?”

ANGELO DURO “PERCHÈ MI STAI GUARDANDO?”

Facendo ridere e riflettere: “PERCHÈ MI STAI GUARDANDO?” Le origini, La crescita e La maturità

ANGELO DURO – PERCHÈ MI STAI GUARDANDO? IL DISSACRANTE SPETTACOLO SOLD OUT IN TUTTA ITALIA. Da martedì 25 febbraio, in seconda serata su Italia 1 dopo “Le Iene”, andrà in onda “Angelo DuroPerché mi stai guardando?”, lo spettacolo che ha registrato enorme successo di critica e di pubblico.

Dopo il sold out in tutta Italia, Angelo Duro porta sul piccolo schermo lo show registrato al Teatro Manzoni di Milano. Tre appuntamenti televisivi, in cui, da solo sul palco, racconterà la sua storia, parlando di tutto e di tutti, di sé e dei suoi cari, della realtà di ieri e di oggi. E lo farà in modo dissacrante e diretto.

Angelo _Duro _PERCHÈ_MI_ STAI_GUARDANDO
Angelo Duro – PERCHÈ MI STAI GUARDANDO

Angelo Duro,“PERCHÈ MI STAI GUARDANDO?”

Facendo ridere e riflettere, affronterà tre capitoli: “Le origini”, “La crescita” e “La maturità” di un uomo dal carattere un po’ brusco a causa delle situazioni controverse incontrate nel corso della vita. Nella prima puntata racconterà di come essere buoni non serva a nulla, di quanto i gatti subiscano le nostre abitudini e di come non avere un bell’aspetto, soprattutto per le ragazze, possa essere un vantaggio.

E ancora, di come lui odii le persone viziate e di quanto nessuno riesca a cambiare in meglio. Da gennaio 2020 Angelo Duro è di nuovo in scena nei più importanti teatri con il suo nuovo spettacolo “Da Vivo”, che rappresenta un’ulteriore tappa di questo percorso spiazzante e dissacratorio dell’attore palermitano che sta conquistando l’Italia.

close

Iscriviti alla NewsLetter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie pubblicate da GenteVip

Manteniamo i tuoi dati riservati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra politica sulla privacy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.