Tennis – Per quanto riguarda il tabellone maschile dell’US Open 2014, Novak Djokovic batte Andy Murray per 7-6 6-7 6-4 6-2 e conquista la sua ottava semifinale consecutiva in quattro set. I primi due parziali si sono altalenati nel punteggio. In entrambi, però, è Nole che guida l’andatura anche se questi si decidono con due tie-break che terminano con il punteggio identico di 7-1. Il set decisivo è il terzo, dove Murray paga per le energie spese nei precedenti, subendo un break all’avvio che si rivelerà decisivo e Nole fa suo il match, strappando il servizio allo scozzese in un equilibrato quarto set, che sarà Djokovic stesso a vincere. Per Nichikori, invece è la prima semifinale Slam in carrieraKei batte alla sprovvista Wawrinka per 3-6 7-5 7-6 6-7 6-4 al termine di una partita durata oltre 4 ore.

US Open 2014: Nole e Kei Nichikori in semifinale
Kei Nichikori, un tennista giapponese in semifinale dell’Us Open 2014

Primo set dominato dall’elvetico cui basta un break in avvio nel primo turno in battuta di Nichikori per lanciarsi sul 6-3. Il secondo set è più movimentato, dove i due si contengono diverse palle break e il nipponico si porta sul 3-3. Wawrinka rimonta e si porta in vantaggio, ma quando ormai il set sembrava avviato al tie break, inaspettato lo svizzero si perde e Kei ne approfitta per andare sul 7-5. Il match sembra girare dalla parte del giapponese, più attento e meno falloso, che si porta sul 5-2 nel terzo set. Ma questo non basta perché Wawrinka si rialza e si porta al tie break, dove il livello di gioco si innalza notevolmente. Lo svizzero, però, fa una serie di errori gratuiti che regalano all’avversario il 9-7. Le energie utilizzate nel terzo set, rendono il quarto non molto emozionante, che si conclude con un altro tie-break. 7-5 per Wawrinka. Quindi la partita si decide tutta al quinto, dove Nichikori si porta sul 5-4 e Stan è alle corde, costretto a servire per rimanere in partita. Però concede due match point a Nichikori, il quale li sfrutta e vince questa partita infinita. Kei alla fine non ha la forza nemmeno per alzare le braccia, dopo oltre 4 ore di gioco e dopo le precedenti 4 ore di battaglia con Raonic.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here