Nella penultima giornata di campionato di serie A la Juventus festeggia in casa i suoi successi. Sabato pomeriggio la squadra di Massimiliano Allegri ha vinto con il Napoli, godendosi il momento e le coppe conquistate. Prima dell’inizio del match i giocatori hanno fatto il giro di campo di fronte ai loro tifosi con la Coppa Italia, la decima ottenuta dai bianconeri in questa competizione. Mercoledì scorso, infatti, il gruppo guidato dal tecnico toscano ha battuto in finale la Lazio grazie al gol segnato nei tempi supplementari da Alessandro Matri. Sugli spalti, inoltre, i tifosi hanno organizzato per la gara una coreografia con le bandierine tricolore.

premiazione-juve-scudetto
Premiazione scudetto: la Juventus è Campione d’Italia 2014/2015

Juventus-Napoli 3-1: partita del 23 maggio 2015

Il match con i partenopei ha confermato la forza del gruppo juventino sceso in campo con la formazione B, ma nonostante questo i campioni d’Italia hanno chiuso la gara sul 3-1. Ad andare in rete per i padroni di casa sono stati Pereyra (13’ pt) che ha sbloccato il risultato, Sturaro (77’ st) e Pepe su rigore (93’ st), tra l’altro il giocatore numero 7 è ritornato a segnare dopo tre anni e un mese.
Per il Napoli ha realizzato il gol Diego Lopez al 50esimo dopo il rigore parato da Gigi Buffon e tirato da Lorenzo Insigne. La formazione torinese ha confermato la sua imbattibilità casalinga allo Juventus Stadium, dove Allegri e giocatori non perdono da 47 partite con 44 vittorie e 3 pareggi. Una conferma per la Vecchia Signora, che dimostra di essere superiore e pronta, anche in questo caso giocando con le seconde linee, alla finale di Champions League. Il Napoli invece esce male da questo incontro, perché la sconfitta rimediata la allontana dall’Europa. Gli azzurri avrebbero dovuto vincere per mettere pressione alla Lazio. Nel finale inoltre Britos (92’ st) mette nei guai la sua squadra colpendo con una testata Morata, rimediando il cartellino rosso e rischiando anche un’eventuale squalifica.
Chi sorride per questo risultato è la Roma, che con la sconfitta del Napoli si qualifica matematicamente alla prossima Champions League essendo a +4 in classifica dal club campano.

Juventus-Napoli: il ricordo dell’Heysel e la premiazione scudetto

Durante la partita è stato emozionante il ricordo dagli spalti rivolto alla tragedia dell’Heysel, avvenuta il 29 maggio 1985. Dalla curva sud, al 39esimo, è stato esposto un enorme striscione in onore delle vittime con scritto “+39 rispetto”. La tifoseria bianconera ha omaggiato le persone che hanno perso la vita in occasione della finale di Coppa Campioni vinta a Bruxelles contro il Liverpool e che fu teatro di quella tragedia di cui ricorre il 30esimo anniversario. A margine della partita, tifosi e Juventus hanno festeggiato la vittoria del campionato. Come aveva deciso la Lega Calcio: “Sabato 23 maggio la Lega Serie A e Telecom Italia consegneranno alla Juventus, Società vincitrice dello scudetto 2014-2015, la Coppa di Campione d’Italia. La premiazione avrà luogo sul terreno di gioco dello “Juventus Stadium” di Torino al termine della gara Juventus-Napoli”. Aveva affermato la Lega tramite un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale. Nel post partita infatti la squadra di Allegri ha ricevuto davanti al suo pubblico la Coppa dello Scudetto, il quarto consecutivo vinto e alzato da Buffon. E si tratta inoltre del primo campionato conquistato in bianconero dall’allenatore di Livorno il secondo vinto in carriera, dopo quello ottenuto con il Milan.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here