Motomondiale. Al Gp di Indianapolis il successo è di Marc Marquez ma tra i protagonisti c’è anche Valentino Rossi, artefice di un’emozionante gara fino all’ultimo giro. Lo spagnolo della Honda ha portato a casa la vittoria con il tempo di 44.55.371 davanti al connazionale Jorge Lorenzo arrivato secondo (41.56.059) e con il terzo posto preso dal Dottore (42.01.337).

Gp di Indianapolis, la vittoria di Marquez e la gara di Rossi

Indianapolis Gp Indianapolis: duello Lorenzo-Marquez, la spunta il pilota Honda
Indianapolis

 

Marquez è salito sul gradino più alto del podio dopo aver corso tutto il tempo dietro a Lorenzo. Quest’ultimo ai nastri di partenza si è posizionato davanti a tutti lasciando alle sue spalle i due piloti della Honda. Marquez e Lorenzo vanno molto forte lasciando diverso spazio rispetto a tutti gli altri avversari con cui fanno il vuoto. Il campione del mondo in carica conquista la vittoria superando il rivale della Yamaha a soli tre giri dalla fine della corsa. È stata perfetta la tenacia e la tattica dello spagnolo che alla fine ha conquistato il trionfo in America: “Oggi ero abbastanza al limite, Jorge ha girato molto forte, ho visto che era impossibile fare una gara sempre in testa, così ho cambiato strategia e ho aspettato gli ultimi giri per passare davanti”. Marquez ha continuato parlando a fine gara ai microfoni di Sky sport: “Abbiamo vinto ma le due Yamaha vanno molto forte e ci saranno dei circuiti, dove loro andranno più veloci, ma per il momento dobbiamo continuare a spingere come abbiamo fatto in questo week end”.
Mentre Rossi partito ottavo in due giri si è messo all’inseguimento di un posto sul podio. Il campione di Tavullia ha incominciato a sfidare Pedrosa per la terza piazza. Con l’iberico ha battagliato fino al momento di superarlo a dieci giri dal traguardo, la gara è andata avanti a colpi di sorpassi visto che a cinque giri dalla fine il pilota Honda si riprende la terza posizione subito dopo persa a causa di un errore in curva che favorisce Rossi. I due continuano a lottare fino all’ultimo momento che però vede sorridere l’italiano salito anche stavolta sul podio. A fine corsa il Dottore ha analizzato la sua gara: “Sono abbastanza contento perché ho perso solo 4 punti da Jorge e 9 da Marquez. Oggi è stato molto difficile, perché Jorge era più veloce e sapevamo che dovevamo soffrire. Era cruciale chiudere davanti a Pedrosa, oggi sono riuscito a perdere meno punti e andare sul podio”.

Rossi resta primo nella classifica piloti

Il terzo posto di Rossi permette al nove volte campione del mondo di mantenere il primato nella classifica iridata con 195 punti a +9 dal compagno di team all’inseguimento, Jorge Lorenzo, a 186 punti. Il risultato del Dottore sarebbe stato migliore se fosse partito meglio in griglia, cosa che lui stesso riconosce come punto debole del Mondiale in corso. Dopo segue Marquez con 139 punti che continua a ridurre il margine dal primo avendo superato Andrea Iannone a 129. Il pilota della Ducati a Indianapolis è arrivato quinto dietro a Pedrosa, sesto Bradley Smith, settimo Pol Espargaro e ottavo Cal Crutchlow. Nono infine è arrivato l’altro ducatista Andrea Dovizioso che ha pagato un contatto avvenuto a inizio gara e che l’ha costretto a restare nelle retrovie. La prossima gara sarà in Repubblica Ceca sul circuito di Brno il 16 agosto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here