“Robin Hood” di Ridley Scott: Il film che invita a non arrendersi

“Robin Hood”: il film di Ridley Scott con Russell Crowe. Trama e cast di un’opera cinematografica per la lotta contro la supremazia

Nel 2010, dieci anni dopo il successo del pluripremiato Il Gladiatore, Ridley Scott ripropone l’eroe di Russell Crowe in veste di arciere. Il paladino dell’antica Roma lascia spazio al leggendario Robin Hood. Il suo interprete questa volta mette da parte la sete di vendetta per ribellarsi contro la supremazia dei potenti.

Il risultato? Un nuovo Kolossal di successo targato Scott che fece riprendere il regista dal quasi flop del suo precedente film Le Crociate con Orlando Bloom ed Eva Green. La nuova opera cinematografica del regista britannico, per il suo stile e per la scelta dell’interprete del protagonista, se non fosse per la differenza di periodo storico di oltre 1000 anni, farebbe quasi pensare ad un sequel de Il Gladiatore. Ecco tutto quello che c’è da sapere su Robin Hood.

Trama e cast

Robin di Locksley è un nobile e abile arciere al servizio di Re Riccardo Cuor di Leone. Il sovrano muore durante la guerra di Francia e viene sostituito dal suo successore, lo spietato Giovanni. Robin, tornato in Inghilterra, scopre in che condizioni versa la contea di Nottingham, nelle mani di un dispotico sceriffo, e incontra la vedova lady Marian e Fra Tuck, leader di un gruppo di fuorilegge che vive nella foresta di Sherwood.

Disgustato dall’avidità e dalla cattiveria del Re, Robin si unirà al gruppo che ruba ai ricchi per dare ai poveri. Russell Crowe è Robin Hood. Cate Blanchett è Lady Marian. Mark Haddy è Fra Tuck.

"Robin Hood" di Ridley Scott con Russell Crowe: Il film che invita a non arrendersi
“Robin Hood”: il film di Ridley Scott con Russell Crowe. Trama e cast di un’opera cinematografica per la lotta contro la supremazia

Un successo senza tempo

Perché la storia di Robin Hood è considerata un ever green? La favola dell’eroe che ruba ai ricchi per dare ai poveri è l’emblema della ribellione. La lotta contro la supremazia è un tema ricorrente in molti periodi cruciali della storia.

L’idea di riproporre in TV il leggendario arciere rappresentato da Ridley Scott rappresenterebbe la protesta del popolo contro l’incapacità del Governo di fronteggiare la crisi che stiamo vivendo. Questo conferisce al personaggio interpretato da Russell Crowe il successo senza tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.