Si è conclusa la prima puntata della quarta edizione di The Voice of Italy 2016. Il complesso music talent vede la giuria completamente rivoluzionata. Molti i commenti sui social che vedono opinabili le scelte della giuria e opinabilissime anche le scelte tecniche dei quattro coach.

Buono lo share di The Voice of Italy 2016 (14,74%) pari a 3.154.000 di telespettatori.  Il popolo dei social commenta molto Dolcenera e a seguire Raffaella Carrà. Positivi i commenti su Emis Killa e Max Pezzali. La giuria di quest’anno a differenza delle precedenti giurie, è apparsa molto più coinvolta, o se vogliamo, condizionata nelle scelte degli altri coach. Qual’è la strategia? Poco chiaro è chi passa le Blind Audition: passa un certo tipo di musica, o la voce? Il nome del format è chiaro, la Voce più importante del contest musicale dovrebbe prevalere su qualsiasi genere musicale, ma alla giuria tecnica, l’ingrato compito di trovare la Voce del 2016.

The-Voice-of-Italy-2016-la-giuria
The Voice of Italy 2016: Blind Audition

La nuova giuria tecnica di The Voice of Italy 2016, ha decretato le prime Blind Audition. Il rapper Emis Killa sceglie nella squadra: Debora Cesti, Davide Ruda e Mariangela Corvino. Mentre Max Pezzali opta per: Kevin Pappano, Cristiano Carta, Aurora Lecis e Virna Marangoni. Raffaella Carrà: Foxy Ladies, e Samuel Pietrasanta. Infine Dolcenera sceglie: Annamaria Castaldi, Giorgia Alò e Fabio De Vincente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here