Nella serata di ieri 9 aprile 2014 è andato in onda, su Rai 2, un nuovo appuntamento di “The Voice of Italy 2”. Mancavano gli ultimi tasselli e sono stati messi. La quinta puntata, delle quattordici, è stata seguita da ben 3.551.000 di spettatori per uno share del 14,74% e ha visto le ultime Blind Auditions. Si è così ufficialmente conclusa la prima fase del programma. I coach Raffaella Carrà, Noemi, Piero Pelù ed il neo arrivato J-Ax che in questa nuova edizione ha preso il posto di Riccardo Cocciante, dovevano scegliere coloro che avrebbero completato le squadre. Ed ora i 16 concorrenti dei rispettivi team ci sono e sono pronti a darsi battaglia nel talent show di Rai 2 condotto da Federico Russo e Valentina Correani.

The Voice of Italy 2 quinta puntata: Terminate le Blind Auditions, le squadre dei coach sono fatte
The Voice of Italy 2, concluse ufficialmente le Blind Auditions

A colpire di più durante la serata è stata la voce ‘graffiante’ di Claudia Megrè. Ha convinto tutti l’artista napoletana tranne Noemi, con il difficle brano “Wish you were here” dei Pink Floyd. Claudia farà parte del team di Piero Pelù a differenza di un altro protagonista della serata: il rapper Dylan Magon scelto da J-Ax perché “illegale e immorale”. Adesso per il programma, giunto alla seconda edizione dopo gli ottimi ascolti della prima, inizia la fase numero due. Concluse le audizioni al buio in cui i giudici hanno ascoltato, voltati di spalle, gli aspiranti concorrenti scegliendo poi i loro beniamini, dalla prossima settimana vedremo le Battles. È la fase in cui ogni coach farà sfidare i propri cantanti tra loro, due alla volta, dopo averli prepararti con l’aiuto di un team di supporto composto da cantanti, musicisti e produttori. Non ci resta quindi che vedere, mercoledì prossimo, chi la spunterà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here