Manca poco all’inaugurazione del 66esimo Festival di Sanremo, al via martedì 9 febbraio, ed il lavoro per presentare una grande Kermesse è definitivamente terminato. Carlo Conti ha ufficializzato i grandi nomi che saranno presenti all’interno del festival della musica italiana, sottolineando anche il suo lavoro di qualità portato avanti per dare risalto alla manifestazione stessa e al valore della musica italiana.

Ora inizia lo spettacolo e la musica avrà davanti a sé una strada libera per poter far viaggiare gli ascoltatori in un mondo di nuove emozioni. Emozioni che il direttore artistico del Festival di Sanremo sottolinea essere frutto di una scelta libera e non necessariamente dispendiosa. Durante le comunicazioni stampa Carlo Conti ha sottolineato il suo impegno per la riuscita della manifestazione.

carlo-conti-festival-di-sanremo-2016
Carlo Conti Sanremo 2016

“Se pesco un dentice cucino un dentice, se pesco un sarago cucino un sarago, l’importante è che sia pesce fresco, bello, buono e che sia cucinato bene. Quindi ho fatto, spero, un bel piatto. Ho cucinato quello che sono riuscito a pescare, quello che sono riuscito a trovare e mi sembra tutto comunque di altissima qualità. Non ho fatto bizze per avere ospitoni clamorosi, spendendo magari anche dei fondi che potevano essere a disposizione, perché non ne ho sentita la necessità e ripeto, zitto zitto ho cercato di puntare su questi 20 big in gara, queste 20 straordinarie canzoni, questi giovani, perché sono convinto che il festival è soprattutto questo”. Carlo Conti ha anche sottolineato come all’interno del Festival non ci sarà censura, confidando sulla maturità dei concorrenti e degli ospiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here