Ieri sera la quarta serata del Festival di Sanremo 2012 è stata piuttosto lunga e ha regalato diverse emozioni. Il venerdì, da tradizione ormai consolidata, è dedicata alla proclamazione del vincitore della categoria giovani e ai duetti dei big con altri artisti. La pratica dei duetti è molto interessante poiché dà la possibilità di vedere sul palco dell’Ariston personaggi anche molto particolari.


Pensiamo a Samuele Bersani che ha cantato la sua “Un pallone” insieme al comico Paolo Rossi che, tra l’altro, era da un po’ che mancava dal piccolo schermo; ancor più interessante, forse, l’esibizione dei Matia Bazar con Platinette, ieri sera nella sua veste più sobria, quella di Mauro Coruzzi.  Molto d’effetto anche il pezzo di D’Alessio e Bertè cantato con il dj Mario Fargetta (marito di Federica Panicucci).  Sono sfilati poi tanti altri nomi: Beppe Servillo con Eugenio Finardi, Gianluca Grignani con Pierdavide Carone, Alessandra Amoroso con Emma Marrone, Giuliano Palma con Nina Zilli.


Tra gli ospiti non musicali vale la pena di ricordare Sabrina Ferilli che ha parlato della sua esperienza come conduttrice del festival, insieme a Valeria Mazza e a Pippo Baudo, nel 1996 e il bravissimo attore napoletano Alessandro Siani (reduce del successo di “Benvenuti al nord” con Claudio Bisio, sequel del fortunato “Benvenuti al sud” dello scorso anno) che ha intrattenuto e divertito con un monologo abbastanza lungo, ma, finalmente, non volgare, ironico, misurato e di gusto. La proclamazione dei giovani ha visto l’affermazione del giovanissimo Alessandro Casillo, davanti all’acclamatissima Erica Mou. Eliminati tra i big Matia Bazar e Chiara Civello.  E stasera aspettiamo la finalissima…e ancora Adriano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here