Excellence Magazine sta sostenendo per il secondo anno, la competizione Junior Chef per svelare ai ragazzi il segreto di un nutrimento sano, come il riso Acquerello prodotto dalla famiglia Rondolino, produzione della perfezione dell’arte culinaria italiana. Il riso Acquerello viene coltivato e realizzato nella tenuta Colombara. L’ottimo risultato è dovuto alla saggezza familiare, ma non solo, al binomio di  tradizione e rinnovamento che permette una lavorazione fuori dal comune. La finale della Gara di Junior Chef si svolgerà a Roma sabato 22 novembre 2014. Le precedenti selezioni sono cominciate a Ottobre, mediante prove propedeutiche e didattiche sostenute da tutti i ragazzi d’Italia!

junior-chef-finale-a-roma-il-22-novembre-2014
Junior Chef, la finale della seconda edizione a Roma il 22 novembre 2014

Le gare servono a far capire ai partecipanti il valore di mangiare cibi salutari e bilanciati, in cui conta la preferenza di prodotti che abbiano le proprietà tipiche del territorio italiano. L’iniziativa è partita nel mese scorso, nel momento in cui scuole di cucina hanno richiesto la partecipazione di giovani chef dai 10 ai 14 anni, protagonisti di sfide ai fornelli che presumessero l’uso e la rivalutazione del riso Acquerello considerato come l’elemento tematico dell’edizione 2014 di Junior Chef. Il riso Carnaroli appartiene alla classe del riso raffinato, spesso definito “il re dei risi “. Solitamente per tradizione, questa tipologia di riso viene usata per preparare il risotto, ed è diverso dal più comune Arborio per maggiore contenuto di amido, avendo una resistenza più alta alla cottura.

Il riso Carnaroli rappresenta una produzione storica per la famiglia Rondolino che lo coltiva  da più di vent’anni a Vercelli. Durante il primo step, ogni scuola ha selezionato un vincitore locale, decretando 14 talenti che si disputeranno la vittoria il 22 novembre nella Scuola di Cucina Anna Moroni di Roma. La competizione sarà ripartita in due fasi, e  preannuncia l’esecuzione di una ricetta dove l’ingrediente principale è il riso, esplicata ai ragazzi dal talentuoso chef giapponese Hirohiko Shoda, (che vive in Italia da sei anni, formandosi in questo periodo, nella scuola di Massimiliano Alajimo, dove ha imparato ogni tipo di tecnica. Hiro, è il nuovo testimonial del programma di Gambero Rosso, (Ciao io sono Hiro!!) in cui cucinerà ricette senza utilizzare i fornelli, tutto a crudo ma senza preparare il tipico sushi tanto amato dallo chef).

La gara continuerà coinvolgendo gli chef vincenti in un quiz teorico, basato sulle peculiarità e i valori energetici del riso. Dopo questa fase finale, sarà proclamato il vincitore del premio finale, che consisterà in un viaggio con visita guidata presso la tenuta Colombara, per ammirare da vicino tutte le fasi di produzione del riso Acquerello! La giuria che dichiarerà il trionfatore finale sarà così composta: Anna Moroni, Hirohiko Scoda, Manuela Zennaro e Maria Nava Zibetti Rondolino, in rappresentanza della azienda familiare! E’ il caso di congratularsi con gli organizzatori di questa istruttiva iniziativa che consentirà agli aspiranti chef di aggiungere un’altra esperienza nel proprio curriculum culinario!