Ieri sera lunedì 5 marzo 2012, in prima serata su Canale 5, Giorgio Panariello è tornato in tv con lo show  ‘Panariello non esiste’ e non è passato per niente  inosservato. Il comico toscano ha confezionato uno spettacolo pensato per il pubblico di oggi e ha provato a convincere puntando sull’attualità (Sarkozy, la Merkel interpretata da Vincenzo Salemme, Schettino…) e su personaggi completamente nuovi (Sirvano il coatto con il suo ‘Vaia!’, l’Homo Vogue, che è una presa in giro degli stilisti, e ancora il simpatico ballerino sudamericano).


A questo va aggiunto qualche sprazzo sul sociale e poi la presenza di tanti ospiti tra cui Tiziano Ferro, James Taylor, Micaela Ramazzotti bella ma poco interessante, mentre si è rivelata abbastanza fastidiosa e di dubbio gusto la parodia ‘Italia’s got killer’ con Salvo Sottile. Una riflessione a parte merita poi Nina Zilli, cantante di talento scelta da Panariello come ‘valletta’, che sa intrattenere con la sua gran voce ma che non brilla certo per la simpatia dei suoi interventi.

Per la critica, lo spettacolo ‘Panariello non esiste’ è sostanzialmente un flop, soprattutto se confrontato con Fiorello, che con ‘Il più grande spettacolo’ ha messo d’accordo addetti ai lavori e pubblico a casa.

E qui arriviamo al secondo punto: che ne pensano gli spettatori? Ebbene, il programma è stato seguito da 6.581.000 telespettatori (share del 27,29%) e ha battuto la fiction di Raiuno ‘La Certosa di Parma’ (5.660.000 spettatori e share del 20,27%). Dunque, stando all’Auditel, ‘Panariello non esiste’ è un successo.

A questo punto è lecito chiedersi perché un programma bocciato dalla critica viene invece premiato dal pubblico. Le ragioni possono essere tante, a partire dal fatto che, come detto, su Panariello pesa come un macigno il confronto con Fiorello, per arrivare al tipo di comicità proposta dal toscano, che tornando in tv ha coraggiosamente deciso di non ‘vincere facile’ riproponendo i suoi personaggi ‘cult’ ma affrontando volti e temi nuovi, a cui gli spettatori e gli addetti ai lavori devono abituarsi.

Panariello, dunque, è ancora in rodaggio, e il suo programma ha tutte le carte in tavola per poter decollare. In compenso, al momento, dalla sua il comico toscano ha l’affetto da parte del pubblico e non è poco!


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here